Ferrara a natale: caplit, caplaz, salama e digestivo

Natale è un momento magico, Ferrara a natale diventa splendida con tutte quelle lucine natalizie, e dalle bancherelle sul listone arriva il buon profumo goloso di dolci e salami e pure dolci salami tanto che ingrassi alla sola annusata!

Ferrara a natale: caplit, caplaz, salama e digestivoAdoro le ceste natalizie, tutti gli anni le aspetto con ansia e le giro e rigiro guardando avidamente cosa c’è nascosto al loro interno e che felicità quando scopri quel vasetto di funghi, quella stecca al cioccolato o di crema alle castagne nascosta dagli altri prodotti!

Ovviamente la parte culminante è il pranzo con i parenti.
A casa mia, si festeggia il 25, mai il 24, perchè poi i nonni sono stanchi e vogliono andare a letto presto, quindi il momento della festa è proprio il 25 dicembre: si apparecchia la tavola con la tovaglia rossa e oro delle feste, si cerca di trovare posto per tutti anche se restiamo sempre stretti come sardine e arrivano montagne di cibo tra cappelletti, cappellacci, l’immancabile pasta al forno della nonna, il vino del nonno e via di primi!

Poi arrivano i secondi, la super carne ai ferri, il cotechino, la polenta e le patatine fritte, che mia nonna ne fa sempre troppo poche e non abbiamo mai capito il perchè.

Il dolce è la parte più esilarante e oserei dire fondamentali di tutti coloro che vivono Ferrara a natale. Mia nonna fa sempre il suo, non saprei nemmeno definirlo perchè è una sua particolare ricetta con savoiardi, creme varie, davvero delizioso… ma mia zia arriva sempre con la zuppa inglese super alcolica e c’è sempre qualche parente che ne mangia una fetta di troppo e inizia a girargli la testa.

Ferrara a natale: caplit, caplaz, salama e digestivoSi chiacchera talmente tanto e talmente tutti insieme che nemmeno da Barbara D’Urso quando c’è Sgarbi presente si fa così tanto casino, ma alla fine è bello così, spensierato e allegro, perchè il vero senso del natale alla fin fine è questo, essere spensierati e allegri, almeno per un giorno, almeno per poche ore, dimenticarsi di tutto e ridere, c’è migliore cura alla malinconia che ridere insieme?

E voi come vedete Ferrara a natale? Ci saranno super pranzi/cene/aperitivi/spizucchini con i parenti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto