Migliori plug in da usare sul tuo blog: la mia lista personale

Eccoci qui con un nuovo post a tema blogging, questa volta dedicato ai plug in di WordPress che ho usato e tutt’ora uso e che consiglio se siete in cerca di strumenti che vi aiutino nell’attività di blogging.

Perché poi ammettiamolo, i plug in sono degli strumenti geniali, grazie a loro si riesce a lavorare sul proprio blog senza avere nozioni di programmazione, per me sono davvero molto importanti ecco perché vi faccio un bel elenchino dei migliori plug in da usare sul tuo blog.

Migliori plug in da usare sul tuo blog: parliamo di seo

Come avevo già accennato nel post dedicato alle basi della seo, Plug In come Yoast o Rank Math sono molto utili per iniziare ad approcciarsi alla scrittura in ottica seo e aiutano ad avere una sorta di linea guida da seguire per i propri testi.

La cosa molto utile è che entrambi i plug in possono generare una site map, cosa fondamentale da inserire nella Google Search Console.

Vi parlo in particolare di Yoast perché trovo sia quello più intuitivo. È un plug in che in sostanza mostra dei semafori, sia per la seo che per la scrittura, semafori che diventano rossi, gialli o verdi in base all’analisi del tuo testo.

Da indicazioni sulla struttura delle frasi, su quante volte trova la tua parola chiave all’interno del testo e da qualche altra indicazione di base.

Migliori plug in da usare sul tuo blog: dashboard yoast

Plug in per monitorare visualizzazioni e statistiche del blog: Google Analytics for WordPress by MonsterInsights

Premetto che la cosa migliore è cercare le statistiche direttamente dalla pagina di Google Analytics, ma questo plug in è utile per avere sulla propria bacheca di WordPress già qualche dato su visualizzazioni, numero di visitatori, tempo e frequenza di rimbalzo.

Lo trovo utile per avere subito una piccola panoramica a livello di numeri.

Migliori plug in da usare sul tuo blog: OneSignal Push Notifications

Avete presente quando state navigando su un sito o blog e vi appare un rettangolino che ti chiede di restare aggiornato su tutte le novità? Ecco, lo fa questo plug in.

L’utilità è relativa, dipende secondo me dal tipo di contenuti che vengono realizzati, dal proprio target di riferimento e da quanto di frequente si pubblica.

Plug in utili per la questione GDPR

Quando è uscita la bazza del GDPR, noi blogger abbiamo dovuto non poco penare per capire delle regole ben poco chiare e gestire rumors e voci senza capire bene che fare.

La soluzione adottata da molti di noi è stata affidarsi al servizio di Iubenda. Io uso il servizio a pagamento perché è relativamente economico e mi fornisce sia tutta la privacy policy in base a ciò che offro sul blog, sia la cookie solution.

All’occorrenza, ci sono anche due plug in che potete installare così da risolvere del tutto questa faccenda: Iubenda Cookie Solution for GDPR e GDPR Cookie Compliance (CCPA, PIPEDA ready).

Per le immagini: Regenerate Thumbnails

Questo plug in mi è stato consigliato dal mio capo quando ho fatto la migrazione del mio blog, cambiando piattaforma, tema e tutto il resto.

Questo plug in permette di rigenerare le miniature delle immagini per poterle adattare al tema in caso il tema scelto richiedesse un formato diverso, così da uniformare tutto graficamente.

Cacciare via gli spammoni: Akismet Anti-Spam

Molto molto utile per evitare attacchi spam da pagine varie che per ogni motivo possibile lasciano commenti assurdi, solitamente in inglese e con tanto di link sotto ai nostri post. Da installare assolutamente.

Ultimo ma non ultimo, un plug in per Instagram: Smash Balloon Instagram Feed

Molto carino e versatile, permette di inserire all’interno della home del proprio blog gli ultimi post di Instagram, così da rimandare chi ci segue sul blog al social.

Migliori plug in da usare sul tuo blog: dashboard instagram

Lo trovo carino soprattutto dal punto di vista estetico!

Beh, eccovi qui la mia lista dei migliori plug in da usare sul blog, poi vabbè, ce ne sono una marea, io ci tengo a consigliare quelli che uso per il mio o per i blog che gestisco. Spero di esservi stata anche solo un pochino utile.

Vi aspetto nella sezione Trips & Tricks per altri consigli!

#StayCappellacci

Grazie per aver letto il mio articolo. Mi chiamo Sara, sono una content creator di professione e travel blogger per passione.
Qui puoi sapere chi è Cappellacci a Merenda, scoprire l’origine del mio nome, e valutare se ti va di collaborare con me.
Qui trovi i link alla mie pagine Instagram e LinkedIn.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto