Itinerario #1 – A Ferrara meglio soli che male accompagnati

Con oggi do il via alla nuova serie di post dedicata agli itinerari di Ferrara.
La città delle biciclette, spesso e volentieri si presta per piccoli percorsi, itinerari del pomeriggio diciamo, per scoprire la Ferrara più nascosta.
Percorsi a volte originali, a volte più consueti, ripercorrendo le tracce del passato o semplicemente per trascorrere qualche ora passeggiando per le vie meno battute della città.
Un nuovo modo per vedere Ferrara con occhi sempre nuovi e pronti a farsi sorprendere.

Il primo itinerario ha un nome un po’ particolare: a Ferrara meglio soli che male accompagnati!

Le principali vie che andremo a toccare: Via Coperta – via Voltacasotto – via Saraceno – Via Vecchie – Via Savonarola – Via Madama – Via Scandiana

Questo itinerario è nato un po’ per caso, soprattutto dalla volontà di passeggiare nei pressi del centro storico senza però imbattersi in flussi di gente, comitive, caos ecc, un percorso alla lasciami stare per incontrare la parte più antica della città e allo stesso tempo passeggiare in relax e tranquillità!

L’itinerario

Itinerario #1 – A Ferrara meglio soli che male accompagnati
Case in Via Coperta

Il punto di partenza è la storica Via Coperta, chiamata così perché in passato era appunto sormontata da volti, ormai scomparsi. Proseguiamo fino all’incrocio con via Voltacasotto, qui possiamo iniziare a viaggiare con la mente e andare indietro nel tempo, cercando di immaginare l’antico Castello degli Adelardi, luogo in cui si insediò Obizzo D’Este dal 1187 fino al 1188.
Proprio in corrispondenza di questo incrocio, esisteva anche un altro edificio, casa Pisani, chiamata anche Casa del Capitano. In questo luogo suggestivo pare vi sia vissuto il Garofalo con la sua famiglia.

Da qui inizieremo ad addentrarci nel vivo del castrum bizantino e facendo appello alla nostra immaginazione, potremmo assaporare l’aria dell’epoca, i colori delle vie, l’estensione degli edifici ormai scomparsi. Sebbene sia difficile da percepire, stiamo nei fatti camminando nel primissimo nucleo di Ferrara, da qui partì tutto, dal castrum, la fortificazione militare edificata dai Bizantini ravennati.

Itinerario #1 – A Ferrara meglio soli che male accompagnati
Il Volto all’incrocio tra Via Coperta e Via Voltacasotto dove un tempo sorgeva la Casa del Capitano

Procedendo con l’itinerario, andremo anche avanti nel tempo. Percorreremo una delle strade più antiche di Ferrara, Via Saraceno. Mi ha sempre affascinato questa via, i suoi scorci suggestivi richiamano le sue origini medievali. Ma proseguiamo! Svoltiamo subito in Via Vecchie per andare ad ammirare uno degli edifici più fotografati di Ferrara!

Itinerario #1 – A Ferrara meglio soli che male accompagnati
Via Vecchie

Da qui il nostro percorso sta ormai giungendo al termine, percorreremo via Savonarola, assaporando un po’ della Ferrara universitaria fino all’incrocio con Via Madama, per svoltare poi sull’ultima delle nostre strade, Via Scandiana. Qui incontreremo la chiesa di Santa Maria in Vado, esistente già prima dell’anno Mille! Essa è una delle più belle chiese di Ferrara, resa celebre per il miracolo del 28 marzo 1171, giorno di Pasqua, quando dall’ostia sgorgarono fiotti di sangue che raggiunsero la volta sopra l’altare. La chiesa venne poi ampliata sotto il volere di Ercole I d’Este, che commissionò anche l’ampliamento del vicino Palazzo Schifanoia, che possiamo trovare dall’altro lato della strada.

Itinerario #1 – A Ferrara meglio soli che male accompagnati
Santa Maria in Vado

Il nostro itinerario giunge ormai al termine, ma per chi avesse ancora voglia di camminare, giusto in fondo alla via, dall’altro lato della strada, troverete l’accesso alle mura per proseguire il giro immersi nella natura!

I punti salienti da non perdere

  • La casa del capitano
  • Castello degli Adelardi
  • Via Vecchie
  • Chiesa di Santa Maria in Vado
  • Palazzo Schifanoia

Beh, che ne dite come primo itinerario? Vi piace?
Ovviamente non mancate di condividere i vostri scatti con l’hashtag #cappellacciamerenda

Buona passeggiata!!!

2 pensieri su “Itinerario #1 – A Ferrara meglio soli che male accompagnati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto