Cosa vedere a Verona in un giorno: amore, arte e street food

Oggi parliamo di Verona!
Praticamente gli ultimi post li sto iniziando tutti con degli aneddoti, come insegna il mio concittadino Dario Vignali. Come le altre storie, anche queste inizia su Instagram, praticamente uso solo questo social, mentre Facebook lo uso solo per spammare i miei post e leggere le info dal gruppo dell’università.

Comunque, avevo pubblicato la mia solita fotina quotidiana, questa:

quando una mia collega dell’università mi scrive chiedendomi se potevo scrivere qualcosa in merito a Verona, dato che a breve ci sarebbe andata. Un semplice commento mi ha aperto un mondo, perché direte voi?

Perché mi sono resa conto che stavo scrivendo solo dei viaggi che ho fatto da quando ho aperto il blog, quindi gli ultimissimi, ma ho praticamente sempre viaggiato e scattato uno sparverso di foto, quindi perché non fare delle guide e dei post dedicati anche ad altre destinazioni!? Anche perché i soldini sono sempre pochi, il tempo pure, e non sono sempre in viaggio come molte travel blogger, beate loro, le ammiro tantissimo!

Quindi ok mi sono detta, ecco qui la guida un giorno dedicata a Verona, la città dell’amore, della lirica e dell’arte.

Cosa vedere a Verona in un giorno: amore, arte e street food

Cosa vedere a Verona in un giorno

Sono stata a Verona più volte, per fare un giretto diverso dal solito o per andare a vedere delle mostre. Sono sempre andata in macchina, cercando un posticino nei vari parcheggi che circondano il centro storico. I parcheggi di Verona sono un vero salasso, vi lascio qui il link al sito.

Cosa vedere a Verona in un giorno: amore, arte e street food
Foto dal punto panoramico della zona archeologica

Cosa vedere a Verona: Piazza dei signori

So che Verona è nota per la sua arena, ma preferisco di gran lunga far iniziare il tour della città da qui, da questa bellissima piazza, centro politico e amministrativo della Verona scaligera e ora punto di ritrovo di molti giovani universitari. Fulcro della piazza è la statua di Dante, in marmo di carrara, posta li nel 1865. La piazza è circondata dai luoghi del potere veronese, collegati tra loro da arcate e logge.

Cosa vedere a Verona: arche scaligere e la chiesa di Santa Maria Antica

La cappella privata degli Scaligeri, questa chiesa è in stile romanico, molto particolare e suggestiva all’interno. All’esterno sono collocate le arche scaligere, le tombe degli illustri rappresentanti della casata scaligera. Questo è forse è uno dei cimiteri più particolari d’Italia!
Sono un grande esempio di architettura gotica veronese, una foto direi che è quasi d’obbligo!

Cosa vedere a Verona in un giorno: amore, arte e street food
Piazza Erbe e Torre dei Lamberti

Cosa vedere a Verona: palazzo della Ragione

Stiamo per uscire da Piazza dei Signori per dirigerci verso una delle piazze che più adoro di Verona, Piazza delle Erbe!
In angolo troverete il Palazzo della Ragione, nato inizialmente come dimora privata, dopo la conquista della città ad opera della Repubblica di Venezia, ebbe via via funzioni pubbliche di amministrazione, e il suo cortile interno fu adibito a fondaco per la vendita delle farine per le famiglie povere.
Di questo luogo colpisce subito la grandissima Torre dei Lamberti. Ne esistevano 4 all’epoca, ma oggi rimangono solo le torri rivolte verso Piazza Erbe.

Una volta entrati nel cortile interno, l’occhio balza sull’imponente scalinata di accesso al palazzo, la scala della ragione, costruita in marmo rosso veronese, uno spettacolo!

Se volete visitare i suoi interni, troverete la galleria d’arte moderna Achille Forti, il biglietto costa 8€ e comprende anche la salita alla torre dei Lamberti per avere una super vista panoramica del centro di Verona! Gli orari: da lunedì al venerdì 10.00 – 18.00; Sabato, Domenica e Festività 11.00 – 19.00.
Qui trovate il link al sito.

Cosa vedere a Verona: Piazza delle Erbe

Se siete stati anche in galleria e vi siete fatti la super salita della torre, probabilmente ora avrete fame!
In piazza delle Erbe, l’antico foro romano, troverete tantissime bancherelle (molte di souvenir) ma tante anche di prodotti locali e panini golosi! In alternativa ci sono tanti ristoranti e locali intorno ma attenti ai prezzi, non sono subito a buon mercato. Se il clima lo consente, vi consiglio un po’ di sano street food alle bancherelle e di continuare a passeggiare per le vie veronesi o sedersi vicino alla fontana della piazza, se trovate un posticino.

Cosa vedere a Verona in un giorno: amore, arte e street food

Cosa vedere a Verona: l’immancabile balcone di Giulietta

Sempre dritto da Piazza delle Erbe, imboccando Via Cappello, direzione Casa di Giulietta.
Confesso che non apprezzo tanto questo luogo, lo trovo eccessivamente fasullo, pieno di gente e cicche attaccate ai muri e troppo inflazionato.
Questo è il tipico caso in cui realtà ed immaginazione si sono fusi insieme a tal punto da non poterle più distinguere. Questa abitazione di origine medievale e nel XIV secolo era dimora della famiglia Cappello, mercanti di spezie.
Vero è anche che a Verona sono esistiti degli scontri violenti tra famiglie, la famiglia dei Montecchi e dei Cappelletti, raccontati anche da Dante.
Tutto il resto probabilmente è immaginazione e romanticheria.

Cosa vedere a Verona in un giorno: amore, arte e street food
La “Casa di Giulietta”

Cosa vedere a Verona: l’arena

Dalla casa di Giulietta, prendete via Stella e proseguite sempre dritto. Ad un certo punto la strada cambierà nome ma tranquilli, proseguendo sempre dritto arriverete davanti al simbolo di Verona: l’arena.

Vi consiglio di girare intorno all’arena più volte, ci sono tanti bellissimi scorci da fotografare e vi suggerisco di fermarvi in relax su una delle panchine del parco attiguo.

Non mi dilungherò sull’arena, in tanti ne hanno parlato e tante sono le informazioni che si possono trovare online. Mi ha colpito molto che tantissime leggende attribuiscano alla costruzione dell’arena un merito demoniaco, in pratica devono la costruzione ai diavoli saliti dagli inferi… evidentemente aveva colpito molto la struttura!

Una volta ci sono entrata, vi dirò che non è nulla di eclatante, niente di più di quello che si vede negli spettacoli televisivi, quindi secondo il mio spassionato consiglio, potete anche non visitarla all’interno e risparmiare i soldi, magari per un concerto!

Cosa vedere a Verona in un giorno: amore, arte e street food
Il parco a fianco dell’arena, ottimo per una pausa rinfrescante

Cosa vedere a Verona: Castelvecchio e il ponte

Ora ci allontaniamo un pochino dal centro storico per raggiungere un punto privilegiato sul fiume: Castelvecchio e il suo ponte. Castelvecchio era il sistema difensivo della casata scaligera, costruito tra il 1354 e il 1376 e il suo ponte fu costruito per favorire, in caso di attacco, la fuga del signore verso la Germania.
All’interno di Castelvecchio troverete il museo civico veronese, non ci sono entrata, preferendo trattenermi sul ponte per fare delle foto della città e del lungofiume. Il ponte infatti è dotato ai lati di “scalette” da cui si può avere una bella vista panoramica.
Davvero tutto molto bello se non fosse che, soffrendo di vertigini, poi ho fatto fatica a scendere! Non sono per nulla alte, ma senza nessun appiglio per le mani, sono andata nel manico e sembravo una cretina mentre scendevo…. Fortuna c’era poca gente!!

Cosa vedere a Verona in un giorno: amore, arte e street food
Il ponte di Castelvecchio
Cosa vedere a Verona in un giorno: amore, arte e street food
La vista dal ponte

Ma ora ritorniamo sui nostri passi, torniamo indietro e girovaghiamo per le vie del centro storico, perdendoci a fare foto in qua e in la, l’obiettivo è raggiungere l’ultima tappa di questo tour di un giorno, una delle parti più antiche di Verona e che si trova giusto nel punto opposto a Castelvecchio.

Cosa vedere a Verona: Museo archeologico del teatro romano e ponte di Pietra

Arrivate al mitico ponte di pietra, posto nei pressi delle Arche Scaligere, attraversatelo e vi troverete di fronte all’ingresso dell’area archeologica del teatro romano. L’area è molto bella e ben conservata, l’ingresso è di 4.50€.
Salendo le scale di pietra, arriverete ad un punto panoramico molto bello, dove potete vedere lo skyline veronese abbracciato dal fiume.

Cosa vedere a Verona in un giorno: amore, arte e street food
Il teatro romano P.S. perdonate i riflessi del sole, ero mostruosamente controluce!

 

La nostra giornata volge al termine, direi che la cosa più romantica ora, è passeggiare lungo il fiume, con i lampioni che si accendono e le luci della città che si specchiano sull’acqua, generando un gioco di luci davvero affascinante!
Buona visita!!

Su Maps trovate tutti i punti salienti:

6 pensieri su “Cosa vedere a Verona in un giorno: amore, arte e street food

  1. Ciao,sono una veronese doc e apprezzo molto come hai descritto la mia Verona
    Mi permetto di consigliarti di perderti nelle viuzze di sottoriva (prima di attraversare ponte Pietra) e di fermarti,col naso all’insù,ad ammirare i balconi e le finestre….ci sono delle chicche straordinarie…io stessa lo faccio spesso…con la curiosità di una turista. Grazie x la dritta sulle 52 gallerie dove andrò domani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto