Come organizzare un viaggio a Roma?

Roma è una città che ti riempie gli occhi di meraviglia ma tutta questa meraviglia rischia di sopraffare chi non c’è mai stato prima, per questo partire organizzati è la cosa giusta da fare per poter vedere tutto quello che si vuole vedere senza rischiare di perdere tempo o di scordare qualcosa nel marasma generale, quindi: come organizzare un viaggio a Roma?

Come organizzare un viaggio a Roma?

Partiamo dai giorni: quanti giorni servono per vedere Roma?

Sono stata ben quattro volte a Roma e ancora non l’ho vista tutta dal tanto che è grande e ricca di cose da fare e vedere, si può passare un’intera settimana a Roma e ancora mancherebbero cose da vedere.

Non c’è una durata specifica. Diciamo che per stare tranquilli, tre o quattro giorni possono bastare per vedere Roma nei suoi monumenti principali ma bisogna selezionare bene i musei da visitare e soprattutto prenotare gli ingressi online, così da evitare ore di fila che fanno solo perdere tempo e pazienza.

Ricordatevi che, se siete interessati, vi conviene prenotare:

  • I Musei Vaticani assolutamente
  • L’ingresso ai fori imperiali e al Colosseo

Gli altri musei bene o male non hanno mai avuto attese lunghissime.

Altra cosa da valutare è l’alloggio, ma per questo c’è il mio post dedicato nella rubrica Cucina per Pigri in Vacanza

Come organizzare un viaggio a Roma: cosa vedere se si è già stati a Roma?

C’è l’imbarazzo della scelta. Uscendo dai luoghi più turistici, Roma offre una quantità di musei più piccoli, quartieri e ville storiche. Il mio consiglio è di leggere questo post sulla Roma più insolita, ma soprattutto esplorare, cercare, solo così potrete trovare chicche nascoste per la città.

Come organizzare un viaggio a Roma: spostarsi con i mezzi

Prima di partire per Roma avevo un dubbio: ma riuscirò a sostarmi con i mezzi visti i disservizi e ritardi che dicono sempre al telegiornale? Beh, per quello che mi riguarda, mi sono sempre spostata in metro, il modo più veloce per girare da un punto all’altro della città.

La metro a Roma, ci ho scritto anche un post, è a dir poco assurda. Vagoni vecchi, trasandata, scale mobili che non funzionano, ascensori fuori uso, stazioni chiuse all’ultimo, sporcizia ovunque, ma ci si sposta bene, certo se si tenesse un filo più pulita e funzionante….

Lato taccheggi, basta stare attenti. È la stessa situazione di tante altre grandi città, basta tenere sottomano le proprie cose e non mettere portafoglio o smartphone nelle tasche dei jeans.

Roma Pigrona

Il grosso problema di Roma è la pigrizia.

A partire dalla scarsa cura delle aree pubbliche, delle metropolitane ma anche aree turistiche del centro. La sporcizia dilaga ovunque e mancano anche tanti cestini che invece si potrebbero mettere in città.

La pigrizia è per tante cose. Dalle amministrazioni che avvisano all’ultimo solo con un cartello all’ingresso la chiusura di un luogo alla poca fantasia nelle calamite.

Come organizzare un viaggio a Roma?

Sembra una sciocchezza ma lato merchandising di calamite, cartoline ecc, tutti in tutti i negozi e bancherelle vendevano le stesse cose senza un briciolo di varietà. Le stesse cose molto trash e sgargianti che non piacciono a nessuno se non ai turisti asiatici.

La mia sensazione è che si dia tutto per scontato. Roma è bella, offre tanto e quindi basta questo.

No!

La bellezza di Roma non basta se non ci sono servizi che rendono gradevole il soggiorno, tutto nei dettagli deve essere curato, lo fanno a Londra, lo fanno a Parigi, perché non a Roma?

Per altri post su Roma, vi basta cliccare qui,

intanto…

#StayCappellacci

Grazie per aver letto il mio articolo. Mi chiamo Sara, sono una content creator di professione e travel blogger di passione.
Qui puoi sapere chi è Cappellacci a Merenda e valutare se ti va di collaborare con me.
Qui trovi il link alla mia pagina su Instagram e su LinkedIn.

6 pensieri su “Come organizzare un viaggio a Roma?

  1. Sono pugliese ma vivo a Roma da qualche anno ed essendo una viaggiatrice la vivo anche da turista e storica dell’arte. Concordo sul fatto che sia abbastanza sporca però lasciamelo dire: i cestini ci sono! Si sta impegnando…sta facendo molto per rivalutarsi, non da proprio tutto per scontato…

    1. Ne sono certa che ci sono i cestini, ovviamente non ho girato per tutta Roma, ho riferito solo ciò che ho vissuto io in prima persona. Ho visitato Roma la prima volta ad 11 anni, ora ne ho quasi 27 e ho visto un peggioramento da allora, ma sono felice che si impegni!

  2. Purtroppo hai ragione sui disservizi (quanto alle calamite, non c’ho mai fatto caso). Se ci fosse quell’attenzione in più che merita, Roma sarebbe ancora più incomparabile (lo so che non si può dire) con le altre città d’Europa.

  3. Strano a dirsi, Roma è una delle città più belle del mondo, eppure molti di noi italiani la sottovalutano. io stessa ho girato mezzo mondo, ma Roma la conosco pochissimo… forse dovrei vergognarmi? 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto