Visitare Dozza: il borgo del muro dipinto

Conoscete Dozza, la galleria a cielo aperto della Romagna? Visitare Dozza è un’esperienza magica, si dice wow ad ogni angolo e non si smette di fotografare!

È un piccolo angolo di pace nel bel mezzo dei colli bolognesi, a pochi passi da Imola e dal mare. Dozza è un borgo piccolo e ben curato, coloratissimo, dove i muri delle case sono delle vere e proprie tele che accolgono murales di ogni tipo, è un tripudio di colore e di maestria, lascia tutti i visitatori incantati!

La adoro, piccolo, ben curato, è un gioiellino di paese, si presta benissimo alle foto ed è pulitissimo ed ordinatissimo!

Visitare Dozza: il borgo del muro dipinto

Visitare Dozza: la rocca

La rocca di Dozza è una fortificazione militare molto interessante. Il museo all’interno racconta la storia dei regnanti di questa località e le sale ai piani superiori sono spesso dedicate a mostre temporanee di arte contemporanea. La torre offre una vista a 360 gradi dei colli ed è davvero mozzafiato.

La rocca di Dozza presenta diversi stili: di origine medievale, è stata poi modificata da Caterina Sforza, diventando un castello fortificato. Ha poi subito ulteriori modifiche anche nel corso di tutto il ‘700.
Il percorso museale permette di ripercorrere tutte le epoche ed è veramente molto lungo, estendendosi su un piano interrato, piano terra e tre piani fino alla torre maggiore.

All’interno sono conservati gli arredi storici, raccolti nel piano nobile, e anche la collezione di quadri delle famiglie Campeggi e Malvezzi.

Oltre alla quadreria storica, il museo ospita anche diverse opere contemporanee, i bozzetti della biennale del muro dipinto e diverse opere di artisti bolognesi contemporanei.

Fate molta attenzione, perché in rocca è nascosto anche un drago, che resta dormiente nelle sale del castello fino al suo risveglio durante la manifestazione Fantastika a settembre.

Il museo è chiuso il lunedì, il biglietto intero costa 5€ (3€ per gli studenti e gratuito per gli under 18).

Visitare Dozza: il borgo del muro dipinto

Visitare Dozza: il centro storico

Il protagonista della visita a Dozza è il suo borgo di casette vicino alla rocca, un anello di viuzze tutte colorate e dipinte che caratterizzano il centro storico. L’atmosfera è quella d’altri tempi, con pochissime attività commerciali e tante casette ad uso abitativo. Si gira velocemente, quindi prendetevi tutto il tempo per fare più giri per queste viuzze e cogliere i dettagli più particolari.

I dipinti sono in simbiosi con le vie del borgo, i dipinti sono studiati e realizzati pensando alla loro collocazione, questo li rende ancora più suggestivi!

Per visitare il centro storico di Dozza, vi consiglio caldamente la mattina presto quando la luce è ideale.

Visitare Dozza: il borgo del muro dipinto

Visitare Dozza: il borgo del muro dipinto

Visitare Dozza: Biennale del muro dipinto

Ogni due anni a Dozza arrivano tantissimi artisti per creare nuovi dipinti sulle pareti delle case. Si possono ammirare gli artisti all’opera e il paese si anima a festa!

È una manifestazione storica che risale al 1960 e ha raccolto qualcosa come più di 200! Dal 2007, oltre a Dozza, anche la vicina località di Toscanella è coinvolta in questa manifestazione, ma con uno stile completamente diverso, molto più orientato allo street-style.

Al sito della fondazione, potete trovare tante foto d’epoca!

Visitare Dozza: il borgo del muro dipinto

Visitare Dozza: dove parcheggiare

Tutte le volte che sono stata a Dozza, l’ho raggiunta in macchina, parcheggiando in via Don Giovanni Minzoni, vicinissimo alla Rocca, non ha moltissimi posti auto, ma un buchino lo si trova sempre ed è gratuito. In alternativa, tutta la zona intorno al borgo ha dei posti auto in qua e in la, ma il mezzo migliore per raggiungere il borgo è in moto secondo me, magari aggiungendo qualche altro giro per i colli!

Parlando di Dozza con una mia collega di università però, mi sono resa conto che non tutti magari hanno la macchina disponibile, per esempio gli studenti fuorisede di Bologna! La domanda è stata: come raggiungere Dozza da Bologna? Quindi ecco le indicazioni!

  • in treno: fermata di Imola (25 minuti). Poi bus 101 fino a Piro Piro, da li bus 147 fino a Dozza.
  • in bus dall’Autostazione di Bologna: bus 101 (51 minuti) poi bus 147 (8 minuti) Qui trovate l’itinerario tper

Onestamente è molto brigoso raggiungere Dozza da Bologna, oltrettutto secondo il comune di Dozza, la linea 147 è su prenotazione, con una corsa ogni ora tra le ore 7.00 e le 20.00 circa, tutti i giorni feriali dal lunedì al sabato e nella fascia oraria 14.00 – 20.00 circa nei giorni festivi. Per prenotare la corsa desiderata occorre telefonare al numero 051 290 299 almeno 60 minuti prima della corsa interessata.

Per ulteriori informazioni su Dozza e i suoi eventi, vi rimando al sito dedicato.
Buona visita!!

6 pensieri su “Visitare Dozza: il borgo del muro dipinto

  1. Ho sentito spesso parlare di Dozza e dei suoi murales… prima o poi dovrò andarci. Grazie per il tuo post sempre chiaro e ben fatto. ; )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto