Visitare Brescello: nel paese di Don Camillo e Peppone

Conoscete Brescello, il mitico paese di Don Camillo e Peppone? Un paesino perso nella campagna emiliana, popolato da simpatici vecchietti, il luogo dove il secolo scorso hanno girato la serie di film dedicata ai personaggi del Guareschi! Visitare Brescello è qualcosa di unico, si entra nel pieno della cultura emiliana, della routine dei paesini di campagna e si scoprono angoli di pace che nelle città non troviamo!

Visitare Brescello: nel paese di Don Camillo e Peppone
Non scordate di fare uno scatto alla casa del popolo!

Chi sono Don Camillo e Peppone

Devo dire che in pochi conoscono Don Camillo e Peppone.

Io li conosco da quanto ero piccolina, perché mio padre era fissato con le vicende di questi due soggetti dall’animo irascibile e dal cuore d’oro. Io li odiavo. E giustamente. Da piccola, cresciuta a pane e Dragonball, non potevo tollerare dei film in bianco e nero con un chiaro sfondo politico…. E chissene!!
Ho iniziato ad apprezzarli una volta cresciuta, quando le loro battute e i battibecchi iniziavano ad avere un senso e a divertire e quando ho iniziato a capire quanto questi film rappresentassero un vero e proprio spaccato della vita emiliana del dopoguerra, quando gli animi erano ancora accesi, l’asprezza della guerra era ancora presente nella vita delle persone e le notizie si sapevano sempre in ritardo perché si sa, in mezza campagna chi le comunicava le cose!?

Ho poi letto qualche libro del Guareschi, la serie del Mondo Piccolo, che narrava le vicende di quel paesino tra il Po e l’appennino, sembrava di tornare indietro nel tempo!
Vi consiglio davvero di leggere qualche racconto del Guareschi, sono semplici e delicati.

Il Po comincia a Piacenza, e a Piacenza comincia anche il Mondo piccolo delle mie storie, il quale Mondo piccolo è situato in quella fetta di pianura che sta fra il Po e l’Appennino – Guareschi

Visitare Brescello: nel paese di Don Camillo e Peppone
Don Camillo e Peppone in una foto – Scatto di Mauro

Visitare Brescello

Brescello è la tipica destinazione che si gira in una mezza giornata. È un paesino piccolo che ancora oggi attira i turisti spinti dall’eco dei film. In tutto il paese si trovano targhe dove spiegano cosa è stato girato e dove, e praticamente si capisce come tutto il paese sia stato coinvolto nella produzione del film.
Nel museo dedicato a Don Camillo e Peppone, un manifesto dell’epoca fatto dal Comune, avvisava tutti gli abitanti di Brescello che presto una produzione con tanto di attori famosi sarà stata nel paese e che non bisognava ostacolare le riprese e il lavoro degli attori.

Questa era ed è tutt’oggi la semplicità di Brescello.

Visitare Brescello: Piazza Matteotti e il Cristo Parlante

Il nostro tour per Brescello inizia nella piazza principale della città, Piazza Matteotti, qui si trova la chiesa di Don Camillo e il Municipio di Peppone. Qui dal 2001, in occasione dei 50 anni del primo film, vennero poste le due statue in bronzo di questi due personaggi: Don Camillo sul lato della chiesa saluta allegramente Peppone che, dal Comune, alza il cappello rispondendo al saluto.

La chiesa di Santa Maria nascente, fulcro della piazza porticata, cela al suo interno il famoso Cristo Parlante dei film. In una stanza attigua alla navata della chiesa e riposto il crocifisso usato nei film, semplice ed espressivo, questo crocifisso è molto particolare. La testa del Cristo infatti è intercambiabile, si può sfilare ed inserirne un’altra, così da poter inclinare la sua testa verso destra o verso sinistra a seconda della ripresa del film.

Visitare Brescello: nel paese di Don Camillo e Peppone
La piazza e la chiesa con allinterno il Cristo Parlante

Visitare Brescello: la casa di Peppone

Giusto a lato della chiesa, in via Giosuè Carducci, si trova l’abitazione che durante le riprese è stata utilizzata come la Casa di Peppone. Per chi conosce il film, sicuramente riconoscerà il balcone da cui Peppone esce fuori mostrando a tutti i cittadini il figlio appena nato, gridando “Compagni, un altro compagno!”.
Ovviamente l’abitazione è privata e non si può entrare, la si può solo vedere da fuori.

 

Visitare Brescello: nel paese di Don Camillo e Peppone
La piazza e la statua di Peppone

Visitare Brescello: la stazione

La stazione ferroviaria è rimasta quasi identica a quella del film. Quando ci siamo stati, non si poteva accedere all’interno per via di alcuni restauri. La sua facciata è davvero in vecchio stile, è la tipica stazione di campagna, piccolina posta alla fine del viale Venturini. La stazione è stata il set di alcune delle scene più divertenti dei film.

Visitare Brescello: il Museo Guareschi, cinema e territorio

A Brescello troviamo tre musei, uno accanto all’altro, il biglietto di 5€ che si fa in biglietteria, vale per tutti e tre i musei. Il primo museo che vi consiglio di visitare è quello dedicato al cinema e al territorio di Brescello. Nelle sale a pian terreno potrete trovare la ricostruzione del set cinematografico, con tanto di macchine da presa dell’epoca, davvero stupende!

Le soluzioni di ripresa dell’epoca erano tanto semplici quanto stupefacenti. Vi ricordate quanto in uno dei film, purtroppo non mi ricordo quale, un’alluvione si abbatté su Brescello e l’acqua iniziò ad alzarsi nella piazza? Beh, in quel caso è bastata una foto di Piazza Matteotti e una scodella trasparente che piano piano veniva riempita d’acqua mentre la macchina da presa filmava!

Visitare Brescello: nel paese di Don Camillo e Peppone
La macchina da presa, al primo piano del museo

Visitare Brescello: il Museo di Don Camillo e Peppone

Il museo di Don Camillo e Peppone è la ciliegina sulla torta di questo itinerario per Brescello.
Realizzato grazie al lavoro di alcuni volontari, il museo raccoglie molti cimeli dei vari film, tra cui la foto di Peppone, la bicicletta di Don Camillo, il suo abito e tantissime locandine dei film, sia italiane che straniere, manifesti originali e tantissime foto di quando stavano lavorando al film, se siete appassionati, ci starete una buona ora la dentro!

La piazza del museo, piazza Mingori, ospita il carro armato, non è l’originale del film ma assomiglia molto a quello utilizzato nel film Don Camillo e l’On. Peppone, impossibile non farsi una foto!

Visitare Brescello: nel paese di Don Camillo e Peppone
Il carro armato davanti alla piazza del museo

Visitare Brescello: il Museo archeologico romano

Compreso nel biglietto, troverete anche il museo archeologico romano, a due passi dagli altri musei, aperto solo sabato, domenica e festivi.

Brescello è di origine romana, Brixellum era il suo nome, un insediamento strategico posto vicino ad una delle vie commerciali dell’Impero Romano. Devo ammettere che è un museo piccolo ma molto curato, con soluzioni espositive semplici ma ben strutturate, con tutte le spiegazioni necessarie poste sulle pareti, davvero ben fatto! Al piano terra si trovano le sale dedicate alla necropoli e alla domus, mentre al primo piano si trova la sezione dedicata al territorio di Brescello in cui spicca la sala dedicata alle anfore, alcune molto ben conservate!

 

Parcheggi a Brescello

Ci sono tantissimi parcheggi vicino al paese. Noi abbiamo messo la macchina nell’area parcheggio di Viale Nord Soliani, a 5 minuti dal centro.

Mangiare a Brescello

Serve gustare la cucina tipica emiliana, soprattutto se non siete di queste parti!
Vi consiglio la Bottega di Don Camillo, trattoria familiare in pieno centro, con prodotti tipici della zona, davvero ottimi! Questo locale è un’esperienza: le pareti sono interamente ricoperte di foto e locandine dei film di Don Camillo e Peppone, insieme ad alcuni cimeli, è qualcosa di incredibilmente scenografico e spontaneo, tipico delle nostre trattorie, ve la stra consiglio, cucina ottima e location super instagrammabile!

Visitare Brescello: nel paese di Don Camillo e Peppone
Beh, una fotina con Mauro e io ci stava! Qui siamo dentro la trattoria!

Beh, direi che il tour per il paesotto di Brescello si conclude qui, ma ricordate che potete farvi una scampagnata fin lungo il Po oppure prendere la macchina e partire dritti verso altre destinazioni, Parma, Reggio Emilia e Modena sono a due passi e meritano senz’altro una visita, come del resto Ferrara se non ci siete mai stati!

8 pensieri su “Visitare Brescello: nel paese di Don Camillo e Peppone

  1. Grazie mille! Ho trovato qui molti impulsi e informazioni preziosi per fare un “pellegrinaggio Guareschi” mentre la mia prossima vacanza in Italia!

  2. Ma che meraviglia!! Non sai quanto mi piacerebbe visitare Brescello!
    Anche io, come te, ho visto i film da piccola perché li guardavano i miei genitori ma li ho sempre adorati e adoravo i battibecchi tra Don Camillo e Peppone (anche se non capivo ancora in fondo il loro significato morale & politico). Ma lo sai che quando ho fatto l’Erasmus in Germania, il mio prof di storia contemporanea ci ha fatto vedere un pezzetto di una puntata perché legata al periodo storico che stavamo studiando?

  3. Bellissimo post, anche io avevo visitato Brescello negli anni dell’adolescenza essendo una fan dei film e dei libri di Don Camillo… Mi era piaciuto molto, atmosfere davvero d’altri tempi 🙂

  4. Sicuramente prima o poi farò un giro a Brescello… Mi piacciono moltissimo Peppone e Don Camillo. Comunque mi ripeto nel dirti che scrivi benissimo: chiara e concisa. Bravissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto