Cosa fare a Caprese Michelangelo

Caprese Michelangelo è un borghetto molto carino, tutto curve e con qualche gatto simpatico sicuramente cugino dei gatti del borgo di Anghiari, che si trova a pochi minuti di macchina.

Cosa fare a Caprese Michelangelo
Il cortine interno della casa museo di Michelangelo, un tempo piazza d’armi

Lo dice il nome, è legato a Michelangelo, infatti a Caprese Michelangelo c’è la casa natale dell’artista, il castello di Caprese, ora museo e archivio dedicato.

È posto su un’altura, a dominare tutto il paese, una rocca medievale circondata da mura composta in diversi nuclei tra cui il Palazzo del Podestà, l’effettiva casa in cui nacque Michelangelo, suo padre era infatti il Podestà.

La visita è abbastanza breve (biglietto intero 4€) e oltre ad assaporare questo posto ricco di storia, si può anche visitare la parte di archivio dedicata alle opere di Michelangelo, per lo più riproduzioni, e alcune sale dedicate ad artisti locali contemporanei.

La vista dalla rocca è splendida, un punto panoramico stupendo su tutto la Val Tiberina.

Cosa fare a Caprese Michelangelo

Ma Caprese Michelangelo non è solo arte e musei, è anche buon cibo.

Giusto sotto alla rocca troverete il Ristorante e Hotel “La buca di Michelangelo” un ristorantino carino con una terrazza stupenda sulla valle che offre un menù a km 0 buono e fisso.

Non avete possibilità di scelta, il menù è uguale per tutti ma molto ricercato, fatto di bruschette di ogni tipo, pasta fatta in casa e assaggi della cucina tipica locale, una marea di piatti, porzioni, bis e tris che ti fanno uscire talmente pieno come una botte da poter tranquillamente rotolare giù per i tornanti!

Cosa fare a Caprese Michelangelo

Parola d’ordine rilassarsi

Caprese Michelangelo è un borgo carino dove potersi proprio rilassare per qualche ora. Fare una bella passeggiata tra le case in pietra, visitare la rocca, godersi il panorama e mangiare bene, è il posto ideale per prendere una pausa durante un on the road o una gita nei dintorni!

#StayCappellacci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto