Visitare Roma in tre giorni (e mezzo) il mio itinerario completo per la Città Eterna

Oggi voglio mettere sul blog l’itinerario percorso per il mio ultimo viaggio a Roma, stiamo parlando di un giro abbastanza intenso con circa 80 mila passi percorsi nonostante l’utilizzo della metro. Ad ogni modo, se vuoi visitare Roma in tre giorni, è possibilissimo, bisogna solo avere alcune accortezze iniziali da tenere a mente.

Visitare Roma in tre giorni (e mezzo) il mio itinerario completo per la Città Eterna

Visitare Roma in tre giorni: organizzazione preliminare

È la prima volta che vieni a Roma oppure l’hai già vista altre volte? Valuta il tuo tour in base a ciò che cerchi e visti i pochi giorni a disposizione, valuta anche i musei che vuoi visitare, prenotando sempre gli ingressi per tutti.

Altro punto importante è usare la metro, nonostante non sia il mezzo più bello, pulito e sicuro di Roma, è comodo per percorrere in breve tempo dei tratti anche molto lunghi.

Quello che suggerirò a seguire è proprio ciò che ho percorso io, le tappe che ho toccato forte del fatto che ero già stata a Roma quindi ho fatto una specie di mix tra luoghi meno turistici e luoghi turistici. Se è la prima volta che vai a Roma, ti suggerisco di leggere il mio post dedicato con i luoghi impedibili della città, ma ora, iniziamo!

Visitare Roma in tre giorni: giorno uno, il giro “scialla”

Il primo giorno, forte anche dell’arrivo in città (poi questo varia in base ai mezzi presi ecc, ma vabbè) il primo giorno lo considero sempre di esplorazione, prendendolo un po’ alla leggera e rilassandosi, girando nella zona prossima al proprio alloggio, andando a vedere magari un solo punto di interesse principale e iniziando ad assaporare l’atmosfera del luogo.

Io, essendo approdata a Roma in treno con Italo alle ore 14.00 avevo una mezza giornata libera per girare e l’ho dedicato alla Centrale Montemartini e al buco della Serratura del Palazzo dei Cavalieri di Malta, cosa quest’ultima che onestamente, per quanto simpatica, non mi ha fatto impazzire e non giustifico la coda per fare una foto, ma degustius ovviamente.

Questo breve tour l’ho fatto passando per il Colosseo e i Fori Imperiali che erano giusti giusti a 5 minuti a piedi dal mio appartamento.

Visitare Roma in tre giorni (e mezzo) il mio itinerario completo per la Città Eterna
Vista da Trinità dei Monti

Visitare Roma in tre giorni: secondo giorno, il giorno pieno

Dedicalo a tutti i giri che vuoi fare, musei, luoghi d’interesse, questo deve essere il giorno clou.

Io dovevo fare due visite programmate che sono saltate entrambi nel giro di un’ora, ancora se ci penso lo trovo assurdo… Ho quindi cambiato itinerario andando a visitare alcuni luoghi importanti in cui volevo fare delle foto.

Se vuoi  fare un tour all’aperto senza entrare in musei, suggerisco:

Fontana di Trevi, Piazza di Spagna, Trinità dei Monti e Pincio (due punti panoramici splendidi), Piazza del Popolo, Via del Corso, Vittoriano (controlla gli orari per entrare, l’ingresso è gratuito e si gode di un’altra splendida vista panoramica sui fori imperiali).


Largo Argentina che da amante dei gatti non si può perdere la colonia felina dalle rovine archeologiche.

Pantheon, Piazza Navona e Campo dei Fiori.

Sembrano poche cose ma in realtà muovendosi a piedi e soffermandosi nei vari punti d’interesse, si arriva a fine giornata stanchi ma felici!

Visitare Roma in tre giorni (e mezzo) il mio itinerario completo per la Città Eterna
Castel Sant’Angelo

Visitare Roma in tre giorni: terzo giorno, quello che ti è rimasto

L’ultimo giorno pieno a Roma prima di partire l’ho dedicato all’altra sponda del Tevere, con San Pietro, Castel Sant’Angelo e il quartiere di Trastevere, per poi ritornare verso il Colosseo passando per l’Isola Tiberina e salutando la città dal Campidoglio.

L’ultima mezza giornata prima di partire, l’ho dedicata ad alcuni giri nei luoghi che mi sono piaciuti di più. Mi sono alzata presto e ho girato rilassata, salutando Roma per le sue vie.

Visitare Roma in tre giorni (e mezzo) il mio itinerario completo per la Città Eterna

Alcuni consigli salva tempo:

  • Prenotare tutti gli ingressi ai musei per evitare code, soprattutto è fondamentale prenotare i Musei Vaticani.
  • Se vuoi calamite o souvenir per te o da portare ad amici e parenti, non perdere troppo tempo in giro, sono tutti uguali ovunque tutti con lo stesso prezzo, c’è un po’ di pigrizia sul merchandising turistico, quindi al primo negozietto che trovi, prendili tutti così hai risolto.
    Consiglio, nel caso, Via Cavour
    , giusto accanto al Colosseo e alla zona dei fori, con diversi negozi di souvenir tutti ad 1 euro.
  • Seleziona prima i locali dove fermarti a mangiare e prenotali, così da evitare di cercarli girando per le vie. Anche in questo caso, c’è poca concorrenza e i prezzi sono tutti molto simili.

Spero l’itinerario ti sia utile, per altre informazioni non dimenticare di guardare la sezione dedicata del blog e ovviamente io sono disponibile qui o sui social per ogni domanda.

#StayCappellacci

4 pensieri su “Visitare Roma in tre giorni (e mezzo) il mio itinerario completo per la Città Eterna

  1. Ci credi che ho vissuto a Roma per 7 anni, e forse mi manca ancora da vedere qualcosa di quello che hai elencato? Qual è la cosa che ti è piaciuta di più della città eterna?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto