Visitare il Giardino Botanico Litoraneo di Porto Caleri: camminare tra fiori e acqua

Questo Giardino Botanico è nella mia lista da un sacco di tempo, da quanto stavo studiando il Parco del Delta del Po e ho trovato questa perla nel lato Veneto!

Visitare il Giardino Botanico Litoraneo di Porto Caleri è l’attività ideale per gli amanti della natura, perfetta per un giro con la famiglia e consiglio di associarlo ad una città o qualche altro giro nel territorio per godersi appieno questa zona del Veneto.

passerella sull'acqua nel delta del po giardino botanico litoraneo di porto caleri

Il Giardino Botanico Litoraneo di Porto Caleri, le info preliminari

Siamo nella parte sud di Rosolina Mare, un parco dall’estensione di circa 44 ettari all’interno del vasto ecosistema del Parco del Delta del Po, di cui vi ho già parlato per quanto riguarda il lato ferrarese.

È un parco molto particolare, composto da diversi ambienti, la parte di sabbia con la sua vegetazione, la macchia, le zone umide d’acqua dolce, le zone umide d’acqua salmastra, la pineta, ed è incredibile come evolve la natura passeggiando tra i sentieri.

passerella porto caleri

Visitare il Giardino Botanico Litoraneo di Porto Caleri: orari e info tecniche

Ci sono diversi percorsi dedicati e tranne uno, sono tutti a pagamento.

  • Giugno luglio e agosto il parco è aperto martedì’, mercoledì, giovedì, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.
  • Settembre e fino al 17 ottobre il parco è aperto martedì, giovedì, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Il biglietto costa €3.50 mentre il ridotto €2.

Purtroppo il comune di Rosolina ha messo a pagamento tutti i parcheggi della zona, tutti i giorni dalle 8 di mattina alle 20 di sera, tariffa minima 50 cent e tariffa massima 6€.

aree del giardino botanico litoraneo

La parte del parco che ho amato di più

Per quanto sia interessante il giardino dal punto di vista naturalistico, la parte del parco che più ho amato è stata quella gratuita.

Una volta parcheggiata l’auto, anziché andare a sinistra in direzione della biglietteria, andate a destra in direzione del mare. Vi sembrerà di finire in camporella, con l’erba alta e senza anima viva tranne le zanzare ma dopo pochi passi, arriverete ad uno spettacolo unico, un insieme di passerelle sull’acqua avvolte dai fiori di limonium che rendono il paesaggio qualcosa di onirico se non surreale.

Ci sono tanti punti panoramici e questo percorso è aperto tutto l’anno essendo ad accesso libero.

Mi sono innamorata della bellezza di queste passerelle, anzi, consiglio di andarci al tramonto per vivere appieno la magia del luogo.

passerella in mezzo al limonium

Un ultimo consiglio prima di andare

La visita al parco è davvero breve, in un paio d’ore si visita, poi ovviamente valutate voi, quindi regolatevi per non pagare 6 euro di parcheggio ma magari fate una botta di conti per un paio d’ore. Se invece volete restare in spiaggia (visto che ci sono diverse aree balneabili) allora consiglio di pagare la tariffa giornaliera massima.

Vi consiglio inoltre di portare le scarpe da trekking visto quanto variano i sentieri e di portare con voi acqua e cibo, non troverete gran che in zona!

Ultimo consiglio tattico, io ho associato la visita al Giardino Botanico Litoraneo di Porto Caleri con la visita a Chioggia ed è stata la combinazione ideale!

#StayCappellacci

Grazie per aver letto il mio articolo. Mi chiamo Sara, sono una content creator di professione e travel blogger per passione.
Qui puoi sapere chi è Cappellacci a Merenda, scoprire l’origine del mio nome, e valutare se ti va di collaborare con me.
Qui trovi i link alla mie pagine Instagram e LinkedIn.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto