Visitare il Castello Estense: tutto quello che serve sapere!

Benvenuti in una delle meraviglie di Ferrara. Il Castello Estense secondo me è uno dei castelli più belli al mondo, richiama perfettamente lo stile medievale con i suoi ponti levatoi, il fossato e la riproduzione del cannone all’esterno, mentre all’interno beh… e lì che avviene la magia.

Consiglio sempre a tutti di visitare il Castello Estense, anche ai non amanti dei musei, questo perché non è il classico luogo con teche e didascalie, ci son anche quelle, ma nel castello si vive proprio un tuffo nel passato e si scopre la storia di Ferrara e l’origine di molte tradizioni, per me è una tappa fondamentale!

Con il post di oggi voglio quindi darvi alcune informazioni pratiche e aneddoti sul Castello Estense così potete valutare meglio se visitarlo o meno e potete spendere gli aneddoti mentre siete in gita con i vostri amici o partner.

il castello e il suo fossato

Visitare il Castello Estense: varchiamo il ponte levatoio

Quanto è figo passare il ponte levatoio?

I ponti e il cortile interno del castello sono sempre accessibili al pubblico salvo rare manifestazioni e già così sono un vero spettacolo.

Troverete una particolarità sul ponte levatoio dal lato di Ercole I d’Este il ponte ha anche un piccolo passaggio laterale con un’entrata leggermente nascosta.

Il ponte che preferisco però è quello più piccolo, che guarda il parco di Viale Cavour, da questo piccolo ponte secondo me si vive tutta la suggestione medievale del luogo.

Ponte Levatoio lato Ercole I d'Este

Biglietti e via verso le sale del castello!

Dentro alla corte del Castello troverete la biglietteria.

L’intero è di 12€ mentre il ridotto è 10€, per salire sulla Torre dei Leoni e vedere il panorama dall’alto dovete pagare un supplemento di 2€ e per tutte le tariffe complete vi rimando al sito del Castello Estense.

Dopo aver fatto il biglietto, parte il percorso!

La primissima sala che incontrerete mostra un plastico molto grande del Castello, vi darà un’idea di come è strutturato ed è perfetto per qualche scatto simpatico.

Da lì percorrerete le prime sale che hanno una pura funzione didattica, conoscerete la discendenza degli Estensi, la famiglia nel dettaglio, cosa li contraddistingue e così facendo ripercorrerete parte delle vicende di Ferrara.

Da qui poi si passa alle cucine!

Grandi e funzionali per i banchetti, nelle cucine del castello estense scoprirete come i piatti tipici della nostra tradizione siano qualcosa di già conosciuto e gustato fin dal medioevo, una tradizione che è passata di generazione in generazione, è cambiata ma la sostanza è sempre rimasta questa.

cucine del castello estense
Cucine del Castello Estense

Le prigioni del Castello Estense

Forse tra i luoghi più suggestivi del castello. In queste prigioni venivano rinchiusi tutti coloro che si macchiavano di tradimenti e congiure contro la famiglia d’Este, i sorvegliati da tenere sempre sott’occhio, perché come dice il detto “Tieni i tuoi amici vicini e i nemici ancora di più”.

Qui finì la tragedia di Ugo e Parisina, amanti poi scoperti e per questo imprigionati e nelle prigioni del castello vennero decapitati.

Qui venne rinchiuso Giulio d’Este che cospirò contro il fratello Alfonso I d’Este e venne poi graziato all’età di 81 anni.

Potete trovare i segni dei detenuti lungo le celle, iscrizioni varie, la memoria della loro triste sorte.

Vuoi scoprire la Ferrara Insolita? Ecco qui!

L’evoluzione del Palazzo

Raggiungendo il primo piano il Castello cambierà volto. Non più la freddezza della fortezza ma un palazzo signorile con cappelle affrescate, saloni di rappresentanza, alti soffitti ricchi di affreschi e decorazioni, grottesche e colori.

Se visitate il Castello in primavera, troverete il giardino degli aranci in fiore; si tratta di una terrazza con una particolarissima vista sulle vie circostanti, tutta piena di alberi di arancio che in primavera riempiono tutto il giardino di profumo.

Qui vi basterà seguire il percorso tracciato entrando da una sala all’altra. Troverete anche dei grandissimi specchi che valorizzeranno ancora meglio gli affreschi dei soffitti, rifatevi gli occhi!

una delle sale del primo piano del castello estense

Le mostre temporanee

Spesso parte delle sale del Castello Estense ospitano mostre temporanee di vario tipo, spesso riferite ad artisti ferraresi o comunque con un passato legato a Ferrara, sono una bella occasione per entrare a contatto con l’arte del nostro territorio.

ultima sala del castello estense

Verso la fine della visita al Castello Estense: informazioni finali

La visita durerà in media dall’oretta e mezza alle due ore. È aperto tutti i giorni tranne il martedì e organizzano visite guidate ovviamente da prenotare sempre sul sito del castello.

Consiglio la prenotazione, soprattutto nei giorni di festa e nei weekend.

Tips finale: potete anche fare un giro del fossato del castello! Nei periodi primaverili ed estivi è possibile fare un giro in barca del fossato del Castello, per scoprirlo da un punto di vista più insolito.
Sei qui perché vuoi visitare Ferrara in un giorno? Ecco tutte le informazioni utili!

#StayCappellacci

Grazie per aver letto il mio articolo. Mi chiamo Sara, sono una content creator di professione e travel blogger per passione.
Qui puoi sapere chi è Cappellacci a Merenda, scoprire l’origine del mio nome, e valutare se ti va di collaborare con me.
Qui trovi i link alla mie pagine Instagram e LinkedIn.

Un pensiero su “Visitare il Castello Estense: tutto quello che serve sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto