Visitare Lubiana in due giorni: itinerario a piedi

Eccoci finalmente con il secondo post della serie slovena, questa volta dedicato a visitare Lubiana in due giorni.
Lubiana (Ljubljana) la capitale della Slovenia, la più piccola capitale europea, è effettivamente un gioiellino, una bomboniera come mi ha commentato una Instagramer sul social e devo dire che mi ha piacevolmente colpito!

L’itinerario che vi propongo oggi, è quello che ho fatto io quando l’ho visitata in sostanza, vi propongo quindi di visitare Lubiana in due giorni o un weekend, che è il tempo ideale che il turista dovrebbe dedicare a questa città, ma per chi ha solo un giorno di tempo, ecco il post dedicato. Che dite, incominciamo?

Incominciamo!

Visitare Lubiana: informazioni preliminari per un viaggio in Slovenia
Lungo il fiume Ljubljanica

Visitare Lubiana in due giorni: itinerario a piedi

Primo giorno – musei, musei e ancora musei

Come vi ho detto, vi propongo di visitare Lubiana in due giorni ripercorrendo la scaletta che ho fatto io personalmente, ovviamente si può modificare in ogni modo! La prima giornata a Lubiana è stata davvero tanto fresca e piovosa, con dense nubi grigie sopra la città che non hanno aiutato le foto, per questo abbiamo deciso di dedicarla ai musei.

Ore 8.00 di mattina. Abbiamo fatto la nostra abbondante colazione all’Hotel Mrak (di cui vi ho parlato in questo post) e ci siamo incamminati con kway, cappello e ombrello alla mano per visitare Lubiana.

Visitare Lubiana in due giorni: le case colorate lungo il fiume
Lungofiume

Ad ogni modo, prima tappa del tour è l’ufficio turistico di Lubiana, in pieno centro, di fronte alla funicolare per il castello, in Krekov trg, 10 per ritirare le nostre Lubiana city card.
Abbiamo fatto una veloce passeggiata lungo il fiume Ljubljanica e al mercato centrale (chiuso la domenica e i festivi, quindi il sabato era l’unico giorno in cui potevamo vederlo).

Io sta passione per i mercati all’estero proprio non la capisco, è identico al mercato di Ferrara come di tantissime città italiane, come Bologna, Roma o Padova, quindi ecco, nulla di speciale e non capisco perché tutti dicano di andarlo a vedere, ma vabbè!

Molto più interessante il mercato coperto, con tantissimi locali che costeggiano il fiume e che offrono una vasta scelta di street food davvero molto golosa!

Visitare Lubiana in due giorni: itinerario a piedi
Scorcio del mercato coperto

Il tempo alternava nuvoloso e pioggerellina leggera, abbiamo fatto qualche scatto nelle piazze limitrofe (Novi trg, Presernov trg) approfittando dell’attimo di tregua della pioggia per poi dirigerci nella zona museale, un insieme di vie leggermente defilate dal centro storico vero e proprio che accolgono buona parte dei musei di Lubiana e, in fondo alla strada, tutte le ambasciate.

Il primo museo è il Museo Nazionale della Slovenia, consigliato per tutti ma soprattutto per le famiglie con bimbi piccoli. In questo edificio potete trovare due musei in sostanza, il museo di storia antica, che ripercorre i momenti storici della città di Lubiana, di fondazione romana, e il secondo museo di storia naturale, adatto soprattutto per i bambini e a chi piace più l’aspetto naturalistico.

Farò un post dedicato su questo, ma vi posso già accennare la grande abilità nel raccontare la storia e la natura ai bambini, tanti spazi interattivi, giochi, ambienti creati apposta per i più piccoli per avvicinarli a temi anche noiosi con il gioco, davvero, complimenti!

museo di storia naturale di Lubiana, sala interna con fossile
Una sala del museo di storia naturale

Successivamente, siamo andati ai musei che piacciono di più a me, quelli d’arte, e qui raga, preparatevi a minuti e minuti di elogio… la Narodna galerija (Galleria Nazionale Slovena) è uno spettacolo!

 

La scalinata del palazzo della Galleria Nazionale Slovena
La scalinata del palazzo della Galleria Nazionale Slovena

La più vasta collezione d’arte slovena dal medioevo al XX secolo: allestimenti a dir poco favolosi, sia nella galleria esterna che nelle sale, tantissimo spazio dedicato alle donne artiste, cosa che nemmeno gli Uffizi fanno, davvero wow! Ottima raccolta storica degli artisti sloveni, in un palazzo davvero suggestivo, quindi la stessa location è da 10 pieno.

Usciti dalla galleria, siamo entrati di straforo in una chiesa ortodossa (Sts. Cyril and Methodius Church) di cui vi ho parlato in questo post su Instagram… Ma non è stupenda? Per chi la volesse visitare, si trova in Presernova cesta, 35.

Altro museo, che però sconsiglio a chi non è avvezzo all’arte, si trova proprio di fronte alla Galleria Nazionale Slovena, il Museo D’arte Moderna. È davvero tanto tanto particolare, la visita non è nemmeno eccessivamente lunga, lo consiglio a chi vuole avere un’esperienza artistica più originale e per chi ha la Lubiana city card che ha l’ingresso gratuito, ma vi dico, Mauro era davvero andato in tilt!

Dopo questa full immersion di musei, un leggerlo languore ci era venuto e siamo ritornati verso il centro, imboccando Subiceva Ulica, una delle arterie principali di Lubiana, che ci ha portato diritti diritti a Kongresni trg, la parte più moderna di Lubiana, con le tipiche catene di negozi d’abbigliamento.

Piccolo tips, da questa piazza potete fare una super foto del castello di Lubiana che si affaccia sulla città!

Visitare Lubiana in due giorni: piazza centrale di lubiana libera da persone e con il castello in sfondo
Kongresni trg

Dopo pranzo il tempo era leggermente migliorato. Abbiamo ripreso il giro in piazza e scattato una foto al celebre Ponte dei Draghi, il simbolo di Lubiana.

Vi direte, come mai Lubiana ha il drago come simbolo? La leggenda narra che Giasone e i suoi argonauti, di ritorno con il vello d’oro rubato al re Aites, passarono proprio per il territorio dove ora sorge Lubiana e si imbatterono in un grande drago che dimorava li. Giasone lo sconfisse e si deve a lui la creazione della città.

Il tempo pareva quindi migliorare, abbiamo deciso di incrociare le dita e raggiungere il Castello di Lubiana (Ljubljanski grad) sempre gratutito con la Lubiana City Card.

In Vodnikov trg troverete la funicolare, il metodo più veloce e divertente per raggiungere il castello. Se invece c’è una bella giornata di sole, provate a salire a piedi, deve essere di gran lunga più stimolante.

Il Castello di Lubiana è il punto panoramico migliore per avere una super vista della città dall’alto. Ci sono diversi punti panoramici lungo le sue mura, compresa la torre, da dove potete godere di una gran vista. Per il resto, il castello si presenta come una piazza commerciale, con ristoranti, bar, bookshop e l’ufficio matrimoni, alternati a queste attività commerciali, ci sono alcuni spazi dedicati alla storia medievale della città, molti reperti storici però, si possono già visitare nei musei di cui vi ho parlato.

Castello di Lubiana e panorama dall'alto
Castello di Lubiana – vista

Avevamo appena fatto in tempo a scendere che è iniziato a diluviare, ci siamo quindi diretti all’hotel bagnati fradici e dopo una bella doccia calda, abbiamo aspettato la sera per uscire di nuovo a vedere un po’ di Lubiana di notte.

La pioggia si era fermata, le luci si stavano accendendo e creavano dei leggeri riflessi sulla pavimentazione bagnata. Era un’atmosfera davvero romantica!

Se avete la possibilità di visitare Lubiana in due giorni o un weekend e avete un hotel nelle vicinanze del centro storico, fatevi delle passeggiate serali, Lubiana di notte è davvero magica. I locali lungo il fiume accendono luci e insegne e i riflessi sull’acqua sono davvero molto suggestivi.

Visitare Lubiana in due giorni: passeggiata serale sul lungofiume
Lungofiume di sera

Visitare Lubiana in due giorni: secondo giorno – #fuoriceilsole Metelkova e viuzze

Pronti per proseguire con l’itinerario?
Il secondo giorno ci ha accolto con un sole e un caldo davvero piacevole, questa giornata l’abbiamo dedicata ai giri all’aperto e alle vie e viuzze del centro storico.

Prima tappa di questa giornata, il Museo delle Illusioni che si trova in Kongresni trg.
Il Museo delle Illusioni (Muzej iluzij) è il posto giusto dove divertirsi e staccare un po’ dalla routine di musei d’arte e storia. Davvero super divertente ed intagrammabile! Qui potete sfidare la mente con effetti ottici e rompicapi e soprattutto fare tantissime foto per Instagram, alcune sale sono perfette per fare degli scatti davvero particolari e inoltre, in tutto il museo troverete gli hashtag da usare per ogni sala!

Seconda tappa Presernov trg, dove potete trovare il monumento dedicato a France Preseren, poeta sloveno. In questa piazza svetta la rosea chiesa francescana dell’Annunciata e il triplice ponte, uno degli highlight di Lubiana. Passeggiare lungo il lungofiume, permette di vedere anche tutte i diversi ponti, uno diverso dall’altro, da quelli più moderni a quelli più antichi, oltre al Ponte dei Draghi, non perdetevi i lucchetti del Ponte dei Macellai, proprio accanto al mercato coperto.

ponte dei macellai e mercato coperto di Lubiana
Il mercato coperto e il ponte dei macellai

Abbiamo poi deciso di percorrere alcune viuzze laterali, ed è stato subito un tuffo nel passato, in una Lubiana più bohemienne, completamente diversa dai locali del centro, la zona di Trubarjeva cesta sembra davvero un modo a parte, viuzze piccole, casette colorate e scarpe appese tra i due lati della via.
Poter visitare Lubiana in due giorni permette anche questo, di prendersi del tempo in più per girovagare nelle viuzze meno turistiche e godersi di più la città.

Abbiamo proceduto per vie e viuzze fino ad arrivare al particolare e a tratti inquietante quartiere del Metelkova, vicino alla stazione ferroviaria. Un’area di street art pura, dove ogni singola parete degli edifici è diventata espressione artistica. È qualcosa di totalmente differente e particolare, vi consiglio davvero di andarci!

dettaglio del quartiere del Metelkova a Lubiana
Metelkova

Inoltre, proprio lì vicino, ci sono altri tre musei sloveni, uno accanto all’altro, che si possono visitare grazie alla card: il Museo Etnografico Sloveno, un’altra sede distaccata del Museo Nazionale della Slovenia e il Museo di Arte Contemporanea. Più defilati rispetto al centro storico, meritano di essere visitati per poter approfondire gli usi e costumi sloveni, vedere arte applicata e cultura materiale.

Il resto della giornata ce lo siamo goduto in libertà, girovagando per la città e facendo tante foto alle vie del centro, ai colori dei locali e gustando piatti tipici!

Una delle vie che conducono al castello di Lubiana

Vi dirò, ho parlato con molte blogger, e tutte mi hanno detto che hanno visitato Lubiana in un giorno o che la visiteranno, dedicandole un giorno. Il prossimo post che farò sarà proprio riguardo a questo, così da offrire sul blog un’esperienza più completa. Ad ogni modo, poter visitare Lubiana in due giorni lo trovo più adatto, tre forse iniziano ad essere tanti, quindi magari aggiungeteci altre attività da fare, ma due sono perfetti per visitare con calma e tranquillità la città.

Due giorni sono proprio perfetti per chi vuole fare una vacanza super rilassante e tranquilla ma con delle attività da fare in mezzo. Quindi, super consigliata!

Avete altro tempo a disposizione per qualche tappa fuori città? Potete visitare il Lago di Bled oppure andare alla scoperta delle Grotte di Postumia!

 #StayCappellacci

 

Grazie per aver letto il mio articolo. Mi chiamo Sara, sono una content creator di professione e travel blogger di passione.
Qui puoi sapere chi è Cappellacci a Merenda e valutare se ti va di collaborare con me.
Qui trovi il link alla mia pagina su Instagram e su LinkedIn.

10 pensieri su “Visitare Lubiana in due giorni: itinerario a piedi

  1. Bell’articolo! La cappatina alla chiesa ortodossa valeva la pena, vista oggi. L’atmosfera natalizia alla città dona ancora un tocco di magia in più. Grazie

  2. Ciao,
    Grazie per aver condiviso il tuo weekend a Lubiana. Qualche locale carino da consigliare dove fermarsi a mangiare qualcosa di tipico? Ti ringrazio!

  3. La chiesa ortodossa è un qualcosa di spettacolare davvero e quei tetti rossi mi hanno ricordato tanto Tallinn. In sostanza, mi hai fatto venire una gran voglia di scoprire questa città! Manager sta già spingendo per un weekend in autunno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto