Tutti i musei di Comacchio e dintorni: la lista per gli amanti dei musei anche sulla spiaggia

Faccio una confessione, non sono una tipa da mare, infatti quando andavo a farmi le canoniche due settimane al mare proprio qui, ai lidi di Comacchio, trovavo sempre un modo per improvvisare giri e gite nei dintorni o anche solo in qualche museo.

A Comacchio infatti non ci sono solo piadinari e spiagge, ma tanti bei musei interessanti che spaziano dall’archeologia alle tipicità fino all’arte contemporanea, quindi ecco a voi una bella lista di tutti i musei di Comacchio e dei dintorni da salvare e portare con se.

Centro storico di Comacchio

Iniziamo con il centro della Piccola Venezia. E prima di iniziare, ti lascio anche il mio post dedicato a cosa vedere a Comacchio in un giorno, in modo da avere tutte le informazioni utili per organizzare la visita.

Museo del Delta Antico e la storia della nave romana

Un museo tutto sommato recente che racconta la storia dell’antico delta del Po, crocevia commerciale, grazie ai tantissimi resti trovati, coprendo un periodo che va dall’epoca protostorica sino al medioevo, il tutto con allestimenti immersivi per proiettare ancora di più il visitatore in quel periodo storico e raccontare l’evoluzione del territorio.

musei di Comacchio: facciata del museo del delta antico

Manifattura dei Marinati e l’anguilla

Una fabbrica museo che racconta la storia di quello che è il prodotto principe della laguna comacchiese, l’anguilla.

Un museo che vuole raccontare il profondo legame che c’è con l’acqua e la sua storia.

Premetto che io non amo l’anguilla, ma vedere questi musei legati alle tradizioni del territorio mi fa sempre molto piacere.

Nelle valli di Comacchio

Ecomuseo delle Valli e la natura

Arriviamo poi a conoscere l’animo d’acqua del territorio, le Valli di Comacchio e il loro museo.

Una struttura piccola collocata nelle valli e circondata da acqua e vegetazione. Siamo ai margini della Valle Fattibello, in un contesto naturalistico straordinario.

Qui oltre ad avere tante informazioni sulla fauna e la flora delle valli, potete anche partire con vari itinerari a piedi, in bici o in motonave per esplorare le valli.

tutti i musei di comacchio: valle fattibello con bilancione

Musei nei dintorni di Comacchio

Casa Museo Remo Brindisi e l’arte

Ci spostiamo al Lido di Spina per scorgere in mezzo alla pineta una struttura decisamente particolare che spicca rispetto a tutte le altre abitazioni, questa è la casa museo Remo Brindisi.

Questa casa venne realizzata negli anni tra il 1971 ed il 1973 progettata dall’architetto-designer Nanda Vigo.

Qui sono raccolte opere dello stesso Brindisi ma anche opere della sua collezione, opere che vanno a coprire le più grandi correnti artistiche del Novecento, con lavori di Medardo Rosso, Mario Sironi, Felice Carena, Giacomo Balla, Arturo Martini, Fausto Melotti, Filippo De Pisis, Fontana, Rotella, Warhol e tanti altri.

Il luogo ideale per gli amanti dell’arte contemporanea.

interno della casa museo remo brindisi al lido di spina
Casa Museo Remo Brindisi – File di Wikipedia Commons

Abbazia di Pomposa e la musica

Passiamo ad un altro luogo storico vicino ai lidi di Pomposa e Nazioni. Siamo leggermente più dentro rispetto alla spiaggia ma sempre vicini al mare, siamo all’Abbazia di Pomposa, luogo di culto risalente ai secoli VI-VII, quando sorse un insediamento benedettino su quella che prima era un’isoletta.

È un luogo molto importante a livello storico, è legato alla stessa figura di Guido d’Arezzo il monaco che proprio qui inventò la scrittura musicale basata sulle sette note.

facciata dell'abbazia di pomposa

La bellezza di questa basilica è ovunque secondo me, nel suo parco, nel suo bellissimo campanile che svetta la lontano e dalla cui cima si vede tutto il territorio, fino ai suoi interni, il bellissimo mosaico del pavimento e l’importante ciclo di affreschi che si ispira alla scuola giottesca, assolutamente da vedere!

Beh, eccoci alla fine di questa bella listina dedicata agli amanti dei musei. Comacchio ha davvero tanto da raccontare, basta solo avere il tempo di esplorarla.

#StayCappellacci

Grazie per aver letto il mio articolo. Mi chiamo Sara, sono una content creator di professione e travel blogger per passione.
Qui puoi sapere chi è Cappellacci a Merenda, scoprire l’origine del mio nome, e valutare se ti va di collaborare con me.
Qui trovi i link alla mie pagine Instagram e LinkedIn.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto