Raggiungere il vulcano del Monte Busca: alla scoperta del vulcano più piccolo del mondo

Tra le cose più insolite da visitare in Emilia Romagna c’è sicuramente il vulcano più piccolo del mondo, particolare sicuramente, e suggestivo da visitare al tramonto!

Raggiungere il Vulcano del Monte Busca è divertente, bisogna salire con la macchina per una stretta stradina a tornanti che si arrampica fin sul monte per arrivare poi a vedere quello che sembra tutto tranne che un vulcano!

Cos’è il vulcano del Monte Busca?

Dichiarato il vulcano più piccolo del mondo, si tratta di un cono di pietre da cui fuoriesce gas metano facilmente infiammabile. Si crea così un suggestivo falò proprio in cima al monte, quasi a fare da sentinella sulla vallata, cosa che mi ricorda tantissimo Il Signore Degli Anelli.

Raggiungere il vulcano del Monte Busca: alla scoperta del vulcano più piccolo del mondo

All’epoca ce n’erano tantissimi di questi piccoli vulcani, pare che lo stesso Dante durante il suo pellegrinare in Romagna li avesse visti, ma ad oggi ne restano davvero pochissimi e il vulcano del Monte Busca è uno dei pochi “sopravvissuti”.

C’è da dire che è una vera curiosità. È particolare e suggestivo, collocato in una zona ideale per trekking o soprattutto giri in bici.

Poi vi dirò, c’è chi dice che è il più piccolo d’Italia, chi dice che è il più piccolo del mondo, diciamo che comunque è una particolarità che potete trovare proprio in Romagna e che è divertente da scoprire!

Nei dintorni del Vulcano del Monte Busca

Una volta visitato il vulcano, potete raggiungere il piccolissimo Villaggio Monte Busca e da lì proseguire per Tredozio.

Il piccolo borgo di Tredozio conserva alcune chicche come il Palazzo Fantini, dove potete ammirare un bellissimo giardino all’italiana, il Convento della SS. Annunziata e la Chiesa di San Michele Arcangelo.

Dintorni del vulcano del Monte Busca: Tredozio

È il luogo ideale per una gita autunnale, osservando il tramonto sulla valle.
Se siete in vena di gite e borghi, non dimenticate di leggere il post dedicato ai borghi della Romagna.

#StayCappellacci

Grazie per aver letto il mio articolo. Mi chiamo Sara, sono una content creator di professione e travel blogger per passione.
Qui puoi sapere chi è Cappellacci a Merenda, scoprire l’origine del mio nome, e valutare se ti va di collaborare con me.
Qui trovi i link alla mie pagine Instagram e LinkedIn.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto