Lago d’Iseo on the road: cosa vedere, dove parcheggiare, insta tips

Amate i viaggi on the road? Amate i laghi? Allora pronti per un nuovo post con tutti i suggerimenti per visitare il lago d’Iseo on the road!

La voce del popolo si è espressa su Instagram e la maggioranza ha deciso di iniziare questa serie di post dedicati alla Lombardia con il tour del lago d’Iseo!

Lago d'Iseo on the road: cosa vedere, dove parcheggiare, insta tips
La cornice in legno a Tavernola Bergamasca

Lago d’Iseo on the road: breve premessa

Per fare il nostro on the road, Mauro e io abbiamo preso base a Bergamo in un delizioso hotel del centro Hotel la Castellana, di cui vi parlerò nel post dedicato alla città.

I viaggi in macchina hanno la fortuna di essere molto versatili, ma non lo è altrettanto l’Italia, infatti non è sempre facile trovare parcheggi, soprattutto parcheggi gratuiti o economici, e non è nemmeno facile subito trovare uno spiazzo lungo la strada per fermarsi a fotografare qualche scorcio particolare: in certi tratti di strada lungo il lago, la carreggiata è talmente stretta che non esiste modo di fermarsi nonostante il paesaggio mozzafiato, ma se seguite i miei consigli, vi indicherò tutti i super parcheggi che siamo riusciti a trovare!

Lago d’Iseo on the road: le tappe del tour

Primo giorno

Il primo giorno sul lago, complice anche la bellezza del posto, mi è piaciuto molto più del secondo, poi vi racconterò nel prossimo post la disavventura che ci è capitata!

Sarnico

Partiti di buon mattino in macchina, siamo arrivati alla prima tappa del nostro giro sul lago d’Iseo on the road: Sarnico.

Sarnico è davvero un paesotto pittoresco che si affaccia sul lago. Adoro i paesi specchiati sui laghi, hanno un fascino davvero particolare. Passeggiate lungo il porto, con tutte le barchette ormeggiate e non mancate di camminare sulla passerella in legno sospesa sul lago, è davvero molto bella!
Vi confesso che, per certi versi, mi ha ricordato tantissimo il lido degli Estensi di Ferrara, chiamatemi anche pazza, ma mi sembrava di stare a casa, con la differenza che il profumo del lago resta nel cuore.

Per parcheggiare: noi abbiamo lasciato la macchina al parcheggio della Posa, in Via Foppe. Gratuito e vicino al lungolago! Una volta parcheggiato, basta percorrere via Foppe fino alla rotonda, da li prendere Via Vittorio Veneto e poi subito Via Monte Grappa. Da li si arriva dritti sul lago.

Lago d'Iseo on the road: cosa vedere, dove parcheggiare, insta tips
La passerella a Sarnico

Tavernola Bergamasca

Seconda tappa del nostro tour sul lago di’Iseo on the road era l’orrido di Bogn, una parte più selvaggia del lago d’Iseo, con le formazioni rocciose a strapiombo sul lago. Mentre giravamo in macchina però, eravamo talmente affascinati dal paesaggio, che abbiamo deciso di fare una piccola sosta intermedia a Tavernola Bergamasca.

Tavernola Bergamasca è un paesotto arroccato a ridosso del lago, pieno di fiori e di colore, è davvero stupendo! Fare anche solo una breve passeggiata sul lungolago, trasmette una serenità incredibile.

Insta tips: sul lungolago, proprio al centro del paese, troverete una bellissima cornice in legno, ottima per fare una foto originale

Qui il clima è più fresco e mite, davvero una goduria! Dal lungolago, è possibile vedere non solo tutte le sfumature del lago d’Iseo, ma anche Montisola e Monte Guglielmo!

Unica pecca il parcheggio, per non spendere soldi, abbiamo lasciato la macchina lungo la strada, in un parcheggio che imponeva la sosta solo per mezzora, è stata una toccata e fuga veloce quindi.

Lago d'Iseo on the road: cosa vedere, dove parcheggiare, insta tips
Tavernola Bergamasca

Orrido di Bogn

Ripresa la macchina, dopo una decina di minuti siamo arrivati nei pressi del Bogn, a Riva di Solto, abbiamo lasciato la macchina in via Porto, in un parcheggio gratuito a fianco della strada, e iniziato la camminata a piedi lungo il lago, su una bellissima passerella in legno con a lato qualche sporadico ulivo.

La passeggiata è davvero piacevole e spesso ci sono spiazzi a sbalzo sul lago dove fermarsi e fare qualche scatto.

Lago d'Iseo on the road: cosa vedere, dove parcheggiare, insta tips
Il passaggio in legno che costeggia il lago verso il Bogn

Il Bogn è una zona ad alta villeggiatura turistica d’estate, molti si fermano nei pressi di questa area naturale per prendere il sole e campeggiare e confesso che tutte quel casino di barbecue e chiappe bianche al sole hanno fatto perdere la magia del posto!

Onestamente speravo non ci fosse nessuno, ma lo so, pretendo pure la luna!

Nel caso però foste interessati ad una sosta nella natura per mangiare un panino e prendere un po’ di sole, questo è il posto giusto!

Lago d'Iseo on the road: cosa vedere, dove parcheggiare, insta tips
La parte di lago più selvaggia, nei pressi del Bogn

Lovere

Arrivati intorno alle 13 a Lovere, abbiamo parcheggiato al parcheggio Tadini, questo a pagamento e ci siamo subito diretti a mangiare.

Mangiare a Lovere: Bar Arlecchino
Situato nel centro di Lovere in Piazza XIII Martiri, è davvero un bel baretto con servizio veloce e un menù gustoso. Panini, pizze, insalate ed insalatoni e mega coppe di frutta e di gelato, è un ottimo locale per fare un pranzo veloce con vista sulla piazza e sul lago.

Lovere è uno dei borghi più belli d’Italia e il suo fascino non tarda a farsi vedere. Il paesino quieto e tranquillo, tutto in pendenza è ricco di fiori e ben curato, ha quel fascino d’altri tempi che piace tanto a me!

Ci sono indicazioni sui percorsi da seguire in ogni angolo, quindi se anche volete girarlo all’avventura come abbiamo fatto noi, riuscirete tranquillamente a vedere tutti i punti salienti.

Ad ogni modo, per non perdervi nulla di questo stupendo borgo, dopo la passeggiata sul lungolago e aver scattato qualche foto in Piazza Tredici Martiri, potete fare un’immersione nell’arte presso l’Accademia Tadini, con numerose opere del Canova, e salire sulla Torre Civica, ma occhio agli orari, perchè l’ingresso è consentito solo in determinate ore.

Insta tips: per avere delle foto autentiche di questi borghi, uscite dal percorso e cercate quel dettaglio quotidiano che fa la differenza

Lago d'Iseo on the road: cosa vedere, dove parcheggiare, insta tips
La piazza di Lovere

Vi faccio una confessione, siccome le cose da dire sono davvero tantissime, ho deciso di tagliare il post in due parti! Quindi per sapere il resto del tour sul lago d’Iseo on the road, non perdetevi il prossimo post, ci sono delle belle sorprese e anche qualche inghippo, insomma, è capitato di tutto!

#staycappellacci

8 pensieri su “Lago d’Iseo on the road: cosa vedere, dove parcheggiare, insta tips

  1. Ecco, il lago d’Iseo mi manca: ci sono stata solo di passaggio anni fa verso la Val Camonica. Se dovessi tornarci seguirò i tuoi consigli!

  2. Bel post, mi hai riportato sulle sponde di questo piccolo lago! I paesini che vi si affacciano sono davvero pittoreschi e credo che il modo migliore per scoprirli sia passeggiare senza fretta, in cerca dell’animo che ogni borgo nasconde nel reticolo delle sue vie 😉

  3. Aspettiamo il secondo post dedicato al vostro tour sul lago perché è proprio la tipologia di viaggio che piace a noi! panorami mozzafiato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto