Cosa vedere a Regensburg in un giorno: la guida completa

Regensburg è una di quelle cittadine dove si respira l’atmosfera tedesca. Cosa vedere a Regensburg in una giornata è facile, è piccola e si gira benissimo a piedi, il difficile sarà andare via, perché di quei colori e di quelle viuzze allegre non se ne ha mai abbastanza.

La città di Regensburg ha una forza incredibile: il Danubio.

Cosa vedere a Regensburg in un giorno: la guida completa
La vista da ponte di pietra

È stupendo il dialogo che questa città ha con il fiume ed è stato altrettanto divertente vedere i ragazzi che si facevano il bagno o le riproduzioni delle imbarcazioni antiche che lo percorrevano per un breve tratto, per la gioia dei turisti pronti a far foto.

Si gira anche molto velocemente e, sebbene mi sia procurata la mappa al punto informazioni turistiche, alla fine l’ho rimessa nello zaino e ho girato a caso. Ogni via del centro è colorata, ogni scorcio ha delle caratteristiche tutte sue.

Prima di iniziare, volevo ringraziare Claudia del blog vocedelberboparire.com, le sue informazioni sono state utilissime per organizzare questa tappa dell’on the road bavarese!

Cosa vedere a Regensburg in un giorno: la guida completa
Ingresso nel centro storico di Regensburg

Cosa vedere a Regensburg in un giorno?

Schloss Thurn und Taxis

Tappa importante del nostro tour su cosa vedere a Regensburg in un giorno è questo castello leggendario. Leggermente fuori dal centro, questo castello ha un storia che si ricollega con il paese dove è nata la posta, Cornello dei Tasso. L’imprenditore italiano Francesco Tasso (XV secolo) come del resto la famiglia Tasso nel complesso, è famosa per aver fondato il servizio postale europeo.

Francesco cambiò il nome in Franz von Taxis e quando il monopolio della famiglia finì, gli venne comunque riconosciuto questo ex monastero, ora conosciuto come il castello Thurn und Taxis.

Lo sfarzo abbonda, nella Camera del Tesoro sono ancora conservati gioielli e porcellane finissime.

Cosa vedere a Regensburg in un giorno: il Duomo di Sankt Peter

Lo si vede da lontano mentre si attraversa il ponte di pietra per entrare nel centro storico di Regensburg, è l’edificio più imponente e maestoso della città e non solo, è una delle cattedrali gotiche più grandi della Baviera, le sue vetrate sono enormi, colorate, incredibili.

Altes Rathaus

Il municipio, cuore di una delle piazze della città e sede dell’ufficio turistico. È visitabile, facendo i biglietti nell’ufficio, ma si può accedere solo con tour guidato, quindi bisogna valutare bene prima il tempo a disposizione. Dentro all’ufficio comunque, sono disonibili mappe gratuite da poter usare per girare con comodità la città. Io, come detto prima, dopo un po’ l’ho ripiegata e messa nello zaino, perché questa cittadina è davvero facile da girare a piedi, anzi, ho usato la mappa solo per cercare i bagni dopo!

Cosa vedere a Regensburg in un giorno: la Porta Pretoria

Un angolo romano in quel di Regensburg (o Ratisbona all’italiana). Regensburg era un punto nevralgico dell’Impero Romano e infatti conserva una parte delle sue mura. La porta pretoria è la struttura ad arco di origine romana più grande della Baviera, la puoi osservare perfettamente inglobata tra gli altri edifici.

Cosa vedere a Regensburg in un giorno: la guida completa
Una delle vie colorate del centro

Cosa vedere a Regensburg in un giorno: la casa di Oskar Schindler

Ho scoperto della sua esistenza solo grazie al blog di Claudia (vocedelverbopartire.com) se non fosse stato per lei, col cavolo che scoprivo questo posto. Comunque è segnalato da una targa commemorativa che ricorda questo luogo come la prima casa di Oskar Schindler ma non si può visitare all’interno.

Il fiore all’occhiello di Regensburg: il Steinerne Brüke

Lui, il simbolo di Regensbug, il ponte di pietra, costruito tra il 1135 e il 1146, è maestoso, bello e da lì si possono fare delle foto stupende delle case che si affacciano sul Danubio.

C’è davvero tanta gente che attraversa il ponte e lo fotografa, qui ci sono anche diversi artisti di strada che suonano. Questo, secondo me, è uno dei luoghi più belli e vivi di Regensburg.

Cosa vedere nei dintorni di Regensburg: il Walhalla

Volendo richiamare le tradizioni nordiche, Ludovico I commissionò il Walhalla. Lo si vede da lontano dal tanto che è imponente, posto sopra una collina lungo il Danubio.

Cosa vedere a Regensburg in un giorno: la guida completa
Ai piedi del Walhalla

È un tempio neoclassico fuori Regensburg, lo si raggiunge bene in macchina, e con una leggera passeggiata in salita si raggiunge la base del tempio. Poi sono tutti gradini!

Ci sono due parcheggi per il Walhalla, uno a Walhallastraße 48, e un altro a Donaustauf. Entrambi segnalati da Maps, quindi non vi resta che selezionarli.

Faccio solo un piccolo appunto, da vicino, sarà per via dell’erba un po’ secca e di tutte le caprette che pascolavano intorno, non dava l’effetto di imponenza e potenza che trasmetteva da lontano. È comunque un monumento importante della storia bavarese e te lo segnalo.

Dove parcheggiare a Regensburg?

Seguendo i consigli di Claudia, ho parcheggiato a Dultplatz, area per parcheggiare sia gratuita che a pagamento. Ovviamente consiglio di trovare un posto nell’area gratuita.

È proprio a ridosso del centro, a pochi passi dal ponte di pietra e ci sono anche i bagni pubblici disponibili, lo stra consiglio.

#StayCappellacci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto