Cercare un appartamento a Parigi: il luogo migliore per visitare la città

Cercare un appartamento a Parigi è stata una vera impresa. Solo per una settimana di vacanza chiedevano cifre altissime, è stato avvilente. Quindi dopo aver subito abbandonato l’idea dell’hotel perché era costosa e poi si doveva sommare la spesa dei pranzi e delle cene, Mauro e io abbiamo optato per un appartamento leggermente fuori dal centro ma molto bel collegato alle stazioni e alla metro, ed eccoci approdati allo StayCity Aparthotels.

Cosa guardare prima di scegliere un appartamento a Parigi

Dipende tutto dalle finanze. Cercare un appartamento a Parigi, soprattutto nella parte più centrale, non è facile se il budget è limitato, quindi cercate di girare attorno al quinti, nono, decimo o undicesimo arrondissement, la parte giusto accanto all’area più centrale.

Altra cosa da guardare è la vicinanza con la metro, fondamentale per spostarsi a Parigi.

Ultima nota a parte, il discorso Airbnb. Non so perché, ma con Parigi non ho trovato nulla di interessante con Airbnb e tutti gli annunci che guardavo erano molto fumosi, poco precisi… Per questo alla fine ho optato per l’aparthotel su Booking.com.

Cercare un appartamento a Parigi: il luogo migliore per visitare la città

Cercare un appartamento a Parigi: la zona della Gare de l’Est

L’appartamento a Parigi era collocato nella zona della Gare de l’Est, un quartiere multiculturale stupendo, ricco di supermercati, ristorantini e bar con dei prezzi tutto sommato economici rispetto alle aree più centrali e turistiche di Parigi.

Oltretutto era a 10 minuti a piedi dalla Gare du Nord, il punto di approdo per tutti quelli che prendono il treno dall’aeroporto Charles de Gaulle.

Tante stazioni della metro vicine e che dire, ci siamo trovati decisamente bene!

Lo StayCity Aparthotels Gare de l’Est

StayCity Aparthotels è una catena di Aparthotel davvero molto grande. Gli appartamenti sono essenziali e un po’ trascurati, diciamo che dalle foto sembra tutto l’opposto!

L’appartamento in cui eravamo, era un piccolo monolocale con atrio, bagno (rigorosamente senza bidet) mini-angolo cottura tavolino per due e letto.

La cosa che davvero stonava nell’appartamento era il colore delle pareti, tra il grigino e il giallino, era davvero smorto e triste, un bel colore vivo sarebbe stato l’ideale. Oltre a questo era tutto molto vecchio, si vedeva che le camere non venivano riammodernate da anni e lo stesso valeva per gli elettrodomestici della cucina.

Sarebbe stato ottimo se non fosse stato così trascurato a partire dallo scarico del lavello, che scaricava con una lentezza estrema.

Valutazione: poca voglia di fare e tanta voglia di prendere i soldi dai turisti, pessimo atteggiamento.

Cercare un appartamento a Parigi: il luogo migliore per visitare la città

Arriviamo al sodo: com’era la cucina?

Piccola cucina con mini-frigo, piastra ad induzione con due fuochi, microonde e l’essenziale tra pentole, posate e piatti. Era tutto contato ma c’era tutto e devo dire che era anche abbastanza pulito, l’unica pecca l’età della cucina, decisamente troppo vecchia e lasciata andare.

A completare il tutto c’erano anche i detersivi per i piatti, quindi nel complesso c’era quello che serviva.

Cucinare a Parigi

Farò un post dedicato a come fare la spesa a Parigi se sei italiano, ma nel complesso non mi sono trovata male a cucinare a Parigi, ed essendo stata a Parigi per Natale, è stato divertente anche improvvisare le pietanze per il giorno di Natale!

Cucinare a Parigi è facile perché nei supermercati c’è una vasta scelta di cibi pronti solo da scaldare a microonde e che sono anche buoni tutto sommato, quindi è facile mettere qualcosa di veloce sotto i denti.

Inoltre in tutti i supermercati del quartiere c’era una sezione dedicata alla pasticceria davvero ben fornita e più di una volta ci siamo presi qualche dolcino goloso da mangiare dopo cena.

Cercare un appartamento a Parigi: il luogo migliore per visitare la città

Oltre a questo, è stato molto comodo poter preparare le uova strapazzate, cosa che, non so come, ma non ho mai trovato le uova a Barcellona per esempio, e aggiungere il salume, prodotto che si trova in tutti i supermercati francesi.

Non ho mai tentato di preparare della carne o un petto di pollo alla griglia perché non c’erano le padelle adatte e perché non c’era una gran possibilità di arieggiare la stanza, ma per la pasta o risotti in busta (ormai famosissimi di questa rubrica) uova strapazzate o anche dei veloci wurstel, c’era tutto il necessario.

Tips pigro: bando alle ciance, se avete voglia di mangiare qualcosa di sostanzioso e veloce, buttatevi sui cibi pronti da scaldare in microonde.

Per cercare altri alloggi a Parigi, mi lascio la mappa di Booking.com



Booking.com

#StayCappellacci

Un pensiero su “Cercare un appartamento a Parigi: il luogo migliore per visitare la città

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto