Raggiungere i 300 scalini di Bologna: una delle migliori viste dei colli

Onestamente non pensavo ci fosse un panorama così bello, non mi aspettavo proprio un luogo così bello e invece i 300 scalini hanno saputo stupirmi, cioè wow!!

Quindi eccoci con un post dedicato a loro e soprattutto a come raggiungere i 300 scalini di Bologna, perché ok che da lì si ammira un panorama stupendo, ma raggiungerli non è comodo subito per chi non è di Bologna e dintorni, quindi in questo post riassumo tutte le possibilità.

inizio dei 300 scalini insegna

Cosa sono i 300 scalini di Bologna

Un luogo caro ai bolognesi, 300 scalini che portano in cima ad una collina nel cuore del Parco San Pellegrino.

Qui il Teatro dei Mignoli lavora da anni per recuperare e rilanciare questo luogo, unendo l’arte e la cultura con l’agricoltura, da lì il loro motto luogo di “Cultura e Colture”.

Uno spazio dove potersi rilassare, divertire, ammirando San Luca da lontano e apprezzando la bellezza della natura.

San Luca immersa nei fiori dei 300 scalini

Come raggiungere i 300 scalini a Bologna

Eccoci al succo del post, i consigli pratici per raggiungere questo posto incantevole.

Vi propongo qui tutte le alternative possibili, ma vi spoilero fin da subito che per raggiungere i 300 gradini è consigliato armarsi di buone scarpe e andare a piedi, perché in macchina è tremendo!

colli di Bologna

Comunque, come raggiungerli:

  • Con la navetta, il bus navetta linea 58, fermata di salita “Villa Spada”, fermata di discesa “Casaglia scuole”
  • Il sentiero CAI 914. Lo si prende dall’arco del Meloncello, percorrendo tutta Via del Meloncello fino al sentiero che permette di raggiungere i 300 scalini in circa mezz’ora di camminata.
  • Stesso sentiero ma lasciando l’auto a Villa Spada. Potete lasciare l’auto nei dintorni di Villa Spada, occhio solo che ci sono pochi spiazzi. Da lì percorrere il sentiero che parte dal parco della Villa. Il sentiero ad un certo punto si interrompe e bisogna percorrere la Via Casaglia, dopodiché lo si recupera in prossimità degli scalini quando inizia la salita.
  • In auto. Se proprio non ce la fate a camminare e volete salire in auto, potete percorrere tutta Via Casaglia fino al civico 35, sede della Scuola Primaria Mario Longhena. Qui ci saranno 6/7 posti dove lasciare l’auto a bordo strada, è complicato trovare posto e la strada è tutta tornanti ed è stretta… Ma se ve la sentite di rischiare… Consiglio comunque di farla fra settimana al limite, perché nel weekend il caos è assicurato.
Raggiungere i 300 scalini di Bologna: una delle migliori viste dei colli

Cosa vi consiglio io

Ci tenevo a darvi un consiglio per organizzare una gita di una giornata intera.

Partite da Porta Saragozza, dove c’è un parcheggio a pagamento. Da lì iniziate la lunga camminata sotto i portici che da Bologna arriva fino a San Luca.
Potete scegliere di deviare subito per i 300 scalini dopo l’arco del Meloncello oppure continuare fino a San Luca e deviare poi in fase di ritorno.

Se siete in vena e la stagione lo permette, potete portare su panini e teli e mangiare proprio ai 300 scalini con vista sulla splendida San Luca.

Così facendo occuperete una buona mezza giornata a seconda di quanto siete allenati, ma i panorami sono assicurati!

panorama su San Luca

Ultimi consigli

Portate il telo per i pic nic e qualcosina da mangiare, lì ci sono tantissimi spiazzi dove sedersi sull’erba e mangiare all’aria aperta con una delle viste più belle di Bologna.

Giusto per restare in tema ultimi consigli, indossate scarpe comode e prendete pure la crema solare che non si sa mai!

Ve lo stra consiglio, giuro, rimarrete incantati!

#StayCappellacci

Grazie per aver letto il mio articolo. Mi chiamo Sara, sono una content creator di professione e travel blogger per passione.
Qui puoi sapere chi è Cappellacci a Merenda, scoprire l’origine del mio nome, e valutare se ti va di collaborare con me.
Qui trovi i link alla mie pagine Instagram e LinkedIn.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto