Trekking al Lago di Misurina: la passeggiata perfetta per tutta la famiglia

Il lago di Misurina è una delle massime attrazioni delle Dolomiti e della montagna in generale e per buona ragione direi! È semplicemente affascinante sia in estate che in inverno e la sua leggenda ha un tocco tragico e magico allo stesso tempo.

Ammettiamolo, raggiungere il lago però è davvero complicato. I parcheggi sono o a pagamento o con disco orario, in alta stagione si forma sempre traffico e non è facile trovare un posto per l’auto, per questo oggi voglio consigliarvi questo trekking al lago Misurina, un modo diverso dal solito per raggiungere il lago, senza spendere con l’auto e facendo una passeggiata (in salita ma non troppo ripida) o un giro in bici.

Secondo me è il modo ideale per godersi la natura e i paesaggi di questa zona, fare attività fisica e risparmiare soldi.

Trekking al Lago di Misurina: la passeggiata perfetta per tutta la famiglia

Trekking al Lago di Misurina: ecco il sentiero!

Iniziamo il trekking al Lago di Misurina!

Partite da Federavecchia, all’altezza della fermata del bus Auronzo Albergo Cristallo, qui potete lasciare l’auto.

Questo è il punto di partenza per il sentiero 217 per il Lago Sorapis e non solo, da qui si può percorrere in sentiero ciclabile e pedonale che porta fino al Lago di Misurina, un percorso attrezzato, adatto a tutti, immerso nel bosco e con tappe regolari attrezzate per fermarsi sulle panche, per riposare o mangiare al sacco.

sentiero ciclo pedonale da Auronzo a Misurina

Il percorso segue Via Valle Ansiei ma non si immette mai in strada, è un percorso sicuro adatto anche ai più piccoli ed è anzi perfetto per chi vuole farsi un giro in e-bike.

Arrivati a Misurina, vedrete il lago dall’alto, una vista panoramica diversa dal solito.

Lago di Misurina dall'alto

Da qui potete fare una bella passeggiata intorno al lago, oppure se avete ancora voglia di camminare in salita, potete raggiungere il Lago d’Antorno o il Rifugio Col de Varda.

Per il ritorno consiglio di percorrere la stessa strada, sarà in discesa e non è nemmeno troppo ripida, quindi molto semplice!

il sentiero ciclo pedonale per Misurina avvolto dagli alberi

La leggenda del Lago di Misurina

Come ogni lago che si rispetti, anche il lago di Misurina ha una leggenda, molto triste e tragica ma con un certo fascino vi dirò.

Misurina era l’unica figlia del re Sorapiss, governatore delle terre comprese tra le Tofane, l’Antelao, le Marmarole e le Tre Cime di Lavaredo. Era vedovo e sua figlia era la sua ragione di vita e l’accontentava in tutto. Misurina infatti era molto capricciosa e viziata e ogni sua richiesta era accontentata dal padre.

Al compimento degli 8 anni, Misurina scoprì l’esistenza di una fata sul Monte Cristallo, che possedeva uno specchio magico in grado di leggere tutti i pensieri delle persone che si specchiavano… lo voleva!

Il padre implorò la fata che inizialmente rifiutò di dare lo specchio ma si lasciò poi smuovere dalle lacrime del re Sorapiss.

Propose quindi un accordo, convinta del rifiuto del re. La fata aveva un giardino sul Monte Cristallo, un giardino ricco di fiori che purtroppo appassivano in fretta a causa del troppo sole, propose quindi un accordo al re: lei avrebbe donato lo specchio alla figlia se lui avesse accettato di diventare una montagna e di proteggere il giardino della fata.

Lui accettò.

Misurina ottenne lo specchio e venne informata del patto fatto dal padre, cosa che non la smosse per nulla, era anzi contenta della dedizione del padre e pensò che sarebbe bello giocare su di lui una volta tramutato in montagna.

Appena toccò lo specchio, il padre iniziò a tramutarsi in una montagna e improvvisamente Misurina si trovò in cima al monte che era suo padre, coì rapidamente che le venne un capogiro.

Cadde e precipitò nel vuoto.

In quegli ultimi istanti di vita, re Sorapiss iniziò a piangere, le lacrime divennero ruscelli e le acque formarono un lago a valle, il Lago di Misurina.

Con la caduta, lo specchio si ruppe in mille pezzi, i suoi frammenti vennero trascinati dalle acque fino al lago, riempiendolo di riflessi.

Ve l’avevo detto che la leggenda era tragica e suggestiva!

fiori incorniciano lago di Misurina

Cosa fare nei dintorni di Misurina

Crocevia di tantissime attività, una volta giunti a Misurina avete l’imbarazzo della scelta. Potete proseguire il trekking fino al Rifugio Col de Varda ma se siete stanchi, potete prendere la seggiovia fino al rifugio.

Potete fermarvi alla Malga Misurina o continuare a camminare fino al Lago d’Antorno.

Da qui potete raggiungere anche le Tre Cime di Lavaredo. Potete prendere il bus, raggiungerle in auto o anche a piedi se siete abituati a camminare in salita!

Trekking alle Tre Cime di Lavaredo: da fare più volte nella vita!

Una volta arrivati al Rifugio Auronzo, punto di partenza del trekking per le Tre Cime, potete valutare anche di imboccare il sentiero che parte da sotto il rifugio Auronzo per toccare i Cadini di Misurina.

Come avete visto le attività e i trekking da fare nei pressi di Misurina son tanti e tutti molto scenografici, vi stra consiglio questa zona per i vostri itinerari in montagna, è molto bella e se volete visitare Misurina senza costi e stress prendete nota del sentiero che vi ho segnalato, non ve ne pentirete.

#StayCappellacci

Grazie per aver letto il mio articolo. Mi chiamo Sara, sono una content creator di professione e travel blogger per passione.
Qui puoi sapere chi è Cappellacci a Merenda, scoprire l’origine del mio nome, e valutare se ti va di collaborare con me.
Qui trovi i link alla mie pagine Instagram e LinkedIn.

2 pensieri su “Trekking al Lago di Misurina: la passeggiata perfetta per tutta la famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto