#emiliaromagnaunita – Lettera di una blogger che vuole aiutare la sua regione

#emiliaromagnaunita
Tutto. Potevo aspettarmi di tutto da questo mondo. Gli incendi, l’inquinamento e lo smog per le città. Potevo aspettarmi la cattiveria della gente diventare guerra, potevo vedere l’avidità di Stati tramutarsi in armi, potevo immaginare tutto tranne un’epidemia.

È una situazione surreale che ancora stento a credere eppure è qui, e come durante gli l’epoca degli Estensi Ercole I d’Este intimava di restare a casa ai suoi sudditi durante la peste, ora abbiamo lo stesso avviso da parte dei nostri capi di Stato che ci chiedono, per il bene di tutti, di restare in casa, limitare gli spostamenti, restare a metri di distanza.

Potevamo mai immaginarcelo?

No.

Mai.

Abbiamo anzi sempre detto che l’Italia poteva vivere di turismo. Pensate a cosa sarebbe successo se ci fossimo dedicati a vivere solo di turismo.

#emiliaromagnaunita - Lettera di una blogger che vuole aiutare la sua regione

Siamo davanti ad un momento storico. E noi qui, dalle nostre sedie e postazioni di smart working, dalle nostre poltrone, dalle nostre abitazioni stiamo vivendo un pezzo di storia che, nel bene o nel male, rimarrà indelebile nella nostra memoria: di quell’anno che siamo rimasti a casa perché un male nascosto e supino si nascondeva tra le persone.

In questa situazione è giusto dire #iorestoacasa ed è giusto rispettare le direttive, ma questo non significa restare sul divano a fare nulla e noi blogger ci sentiamo in dovere di intervenire.

Cosa fare?

Reagire.

Questa situazione non è e non sarà una sconfitta, e soltanto reagendo si potrà fare qualcosa. Ed è con questo animo che ho parlato con Giulia di Bologna social food love e con altre blogger ed instagrammer emiliano-romagnole per dedicarci a promuovere la nostra Emilia-Romagna, promuoverla a 360 grandi.

Bologna

Chi ci sarà insieme a me e Giulia?
Tanti blogger ed instagrammer di ogni tipo, tutti emiliano-romagnoli,
chi di nascita, chi di adozione, pronti a rimboccarsi le maniche per aiutare la propria regione.

I Weekendieri
Tortelliniandco
Etelnoir
SomeTravelAgo
SilviaTagliaferri
Italy You Don’t Expect
Gabriellagasparinireal
Bolognatopfood
Igersemiliaromagna
Inviaggiodasola

Promuoveremo la nostra terra dalle nostre poltrone ora, da casa, per rispettare le linee guida emanate, ma non staremo affatto immobili, abbiamo pensato, discusso virtualmente per avviare dei piani concreti per raccontare la nostra regione e rilanciare la sua economia e la sua offerta turistica.

Ci sono ristoranti e locali che sono stati costretti a chiudere nonostante i mutui, ci sono hotel senza ospiti per mantenere la sicurezza, ci sono musei chiusi, ma questo non significa dimenticarsene, questo non significa dimenticarsi delle persone che fino adesso hanno lavorato ed investito nelle loro attività.

Noi siamo qui per questo.
Amiamo la nostra terra e nel piccolo della nostra regione vogliamo farla risplendere come merita.

#emiliaromagnaunita -  Lettera di una blogger che vuole aiutare la sua regione
Ravenna

#emiliaromagnaunita
Cosa significa in concreto?

Nel concreto, per ora si tratta di raccontare la nostra regione, raccontare l’attuale situazione e far diffondere tramite i social e i blog questa realtà e la sua cultura, perché le luci non si devono spegnere sulla cultura.

Raccontare i luoghi, raccontare le tante iniziative che si stanno creando, perchè siamo fermi ma non siamo immobili.

Abbiamo realizzato delle stories per diffondere un po’ di sano spirito emiliano romagnolo sui social e poi? E poi siamo pronte ed operative ad entrare in azione appena la situazione sarà sicura e usciremo da questo brutto periodo, raccontando dal vivo ciò che la nostra regione può offrire dal punto di vista storico, artistico, culturale, gastronomico e non solo.

Ferrara

#emiliaromagnaunita
Vi invitiamo in Emilia-Romagna!

Quando la situazione sarà sicura per tutti, vi inviteremo in Emilia-Romagna. Vi porteremo con noi nei suoi borghi, alla scoperta della sua offerta enogastronomica, vi racconteremo i suoi musei, le sue mostre, il suo distretto automobilistico, la sua riviera, le sue città.

Cercheremo di dare valore a questa variegata e colorata terra e alle tante attività che la popolano.

Dozza

Cosa potete fare voi?

Condividere l’iniziativa di #emiliaromagnaunita farla conoscere e condividere i vostri scatti dalle terre dell’Emilia-Romagna, raccontare i vostri viaggi e gite qui, raccontarci cosa vi è piaciuto di più, segnalarci attività e luoghi che meritano di essere conosciuti, visitati, raccontati.

Soltanto cooperando potremmo uscire da questa situazione e soltanto cooperando potremmo rendere più forte di prima le nostre regioni, la nostra Italia.

L’appuntamento per ora è sui social, nelle foto e nelle stories e più avanti ci potremmo finalmente stringere la mano di persona.

#StayStrong   #StayCappellacci

Grazie per aver letto il mio articolo. Mi chiamo Sara, sono una content creator di professione e travel blogger di passione.
Qui puoi sapere chi è Cappellacci a Merenda e valutare se ti va di collaborare con me.
Qui trovi il link alla mia pagina su Instagram e su LinkedIn.

8 pensieri su “#emiliaromagnaunita – Lettera di una blogger che vuole aiutare la sua regione

  1. Che bella iniziativa, complimenti! È vero, non possiamo fermarci, almeno virtualmente per ora, in attesa di nuovi viaggi reali.
    Poi la Romagna è un territorio meraviglioso che ho visitato più volte, e ci torno sempre super volentieri!

  2. Bellissima iniziativa. Io sto cercando di fare lo stesso, in misura più contenuta, per la mia città. Viviamo di turismo, e con alberghi e stabilimenti balnenari chiusi non so dove andremmo a parare. In bocca al lupo Italia bella! Ce la faremo anche stavolta.

  3. Una bellissima iniziativa ragazzi. In questo momento così difficile e così inaspettato, proprio come dicevi tu, l’unione è ciò che ci potrà dare speranza. Momenti come questi lasciano disarmati, senza parole, eppure non si tratta di un film ma di pura verità. Un grande abbraccio Sara e speriamo ancora che questo momento passi il più presto possibile!

  4. Splendida iniziativa che rende onore allo spirito combattivo emiliano. L’Emilia Romagna ce la farà (sono emiliana anche io, di Reggio, e trapiantata a Milano) così come ce la farà l’Italia intera. Speriamo presto.

  5. Che bella iniziativa.
    Credo che quando saremo alla fine di questo brutto periodo le nostre regioni avranno bisogno di sostegno e penso che iniziative come la vostra siano uno dei tanti modi per aiutarle. Complimenti e… teniamoci duri nel frattempo!

  6. Una bella iniziativa, complimenti! Sicuramente l’Italia dovrà rialzarsi e ci vorrà tutto il nostro impegno per condividere le bellezze del nostro Belpaese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto