Ferrara green: un itinerario tra i parchi di Ferrara

L’aria aperta fa bene, ce lo hanno insegnato da bambini e pure in questa Fase 2 poter dedicare del tempo all’aria aperta in parchi e in campagna, con le dovute precauzioni mi raccomando (!!!!) trovo sia una buona cosa.

Ecco perché vi consiglio questo itinerario tra i parchi di Ferrara, un itinerario green inforcando la bicicletta e visitando alcuni dei parchi più belli della città.

Ferrara green: un itinerario tra i parchi di Ferrara

Lo ripeto una seconda volta, serve tenere la mascherina, evitare assembramenti e tenere la distanza di sicurezza tra le persone, non facciamo quelli che “tanto a me non capita”.

L’itinerario tra i parchi di Ferrara

La parte verde di Ferrara è qualcosa di unico.
A due passi da Palazzo dei Diamanti ci sono due parchi stupendi, uno di questi è il mio preferito.

Parco Massari

Il primo parco che vi presento è Parco Massari, davvero stupendo e di importanza storica. In primavera e in autunno i suoi colori riempiono gli occhi di bellezza, e davvero, non esagero quando dico che è stupendo.

Il momento migliore per visitarlo, secondo me, è in autunno. Il suo foliage prende le tonalità del giallo e dell’arancione e lasciano senza fiato.

Proprio all’ingresso principale di Parco Massari, troverete due grandi e vecchi amici di Ferrara, due imponenti Cedri del Libano, talmente grandi che ci si può sedere sopra i loro rami.

Ferrara green: un itinerario tra i parchi di Ferrara

I Cedri del Libano nel parco sono tre in totale e tutti e tre sono inseriti nel primo Elenco degli alberi monumentali d’Italia.

L’itinerario tra i parchi di Ferrara: non può mancare l’orto botanico

Proprio di fronte all’ingresso del parco, c’è l’Orto Botanico dell’Università di Ferrara, un vero angolo di paradiso per tutti gli amanti del verde e della natura, questo è il mio parco preferito di Ferrara!

Consiglio di fare anche solo una passeggiata di 10 minuti e se siete fortunati, magari incontrare mamma papera con i suoi paperotti. Ah, ed è gratuito!

Cosa vedere a Ferrara gratis?

La sua fondazione è di vecchia data. Risale al 1771, quando venne istituito per volontà di Papa Clemente XIV. E oggi, in tutto il suo splendore, ospita circa 2000 specie vegetali tra parco e serre. È un’oasi di pace nel caos cittadino, ci vado sempre con piacere.

Ferrara è una città davvero molto verde e non solo per il suo intenso uso della bici, proprio per il suo verde urbano!

Il giro ad anello intorno alle Mura

Immancabile, se avete un paio di giorni a disposizione, un giro in bici o a piedi sulle mura.
I nostri quasi 9 km di mura che girano attorno al cento storico sono il nostro orgoglio!


Il giro ad anello delle mura è suddiviso in parte superiore e parte inferiore, inutile dire che la parte superiore delle mura è più suggestiva anche se vi capiterà anche di visitarla quando ancora non è stata fatta la potatura e il taglio dell’erba, quindi il verde invaderà il sentiero e c’è da stare attenti, soprattutto nei tratti stretti quando si è in bici.

Le Mura di Ferrara non sono solo importanti per una bella passeggiata ma sono parte integrante della storia della città, nate come mura difensive, ancora oggi abbracciano saldamente il centro.

Ferrara green: un itinerario tra i parchi di Ferrara

Consiglio di far partire il percorso dalla fine di Corso Ercole I d’Este, all’altezza della Porta degli Angeli e di provare a fare tutto il giro ad anello. Immancabile una foto anche dalla prospettiva, che incontrerete lungo il percorso all’altezza di Piazzale Medaglie d’Oro.

Altro tips che vi do, sempre per restare immersi nel verde è Via delle Erbe, per vivere una sorta di particolare campagna urbana proprio nel pieno centro storico.

A conclusione dell’itinerario tra i parchi di Ferrara: Piazza Ariostea

Ultima ma non per importanza, Piazza Ariostea. La bellissima piazza (restaurata di recente) con al centro la statua dell’Ariosto è la sede di tutti gli amanti del pattinaggio che il sabato e la domenica possono pattinare lungo la parte asfaltata della piazza, circondati dal verde di prato e alberi e, poco più in là, dai colori delle gelaterie pronte a rinfrescarvi dopo aver preso il sole.

Per un po’ di verde, consiglio di dare un’occhiata al post realizzato per Interno Verde, una manifestazione ormai diventata importantissima a Ferrara e che a maggio apre i giardini privati di abitazioni e luoghi storici spesso chiusi al pubblico.

Se volete dedicarvi a qualche tour di Ferrara, vi lascio qualche idea qui:

E vi aspetto tutti per esplorare la città!

#StayCappellacci

Grazie per aver letto il mio articolo. Mi chiamo Sara, sono una content creator di professione e travel blogger di passione.
Qui puoi sapere chi è Cappellacci a Merenda e valutare se ti va di collaborare con me.
Qui trovi il link alla mia pagina su Instagram e su LinkedIn.

10 pensieri su “Ferrara green: un itinerario tra i parchi di Ferrara

  1. La Ferrara medievale mi è piaciuta immensamente! L’ho trovata peraltro in generale una città davvero a misura d’uomo e molto piacevole. Adesso che so che ci sono anche questi parchi dovrò sicuramente tornare

  2. Ho letto con interesse le tue indicazioni e consigli anche perché Ferrare è una di quelle città in cui vorrei tornare e quest anno potrebbe essere l’occasione buona.

  3. Belle le città che hanno ampi spazi verdi, devo dirti che non sono mai stata a Ferrara ma seguirò i tuoi ottimi consigli quando organizzerò una visita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto